giovedì, Febbraio 22 2024

Il farro è un cereale dalle origini antichissime. Era molto apprezzato per la sua farina bianchissima già da romani e greci e veniva addirittura offerto assieme al sale, alla dea della terra, come rito propiziatorio per avere un buon raccolto.

Probabilmente, è originario della Palestina dove ancora oggi nasce una specie spontanea di farro con cui si prepara un minestrone con ceci, olio d’oliva, pepe e menta.

Il farro è una pianta che si adatta a qualsiasi tipo di clima e in Italia è molto utilizzato specie nelle diete per dimagrire, perché dà un sensazione di sazietà e ha un alto potere proteico, grazie al quale si può sostituire benissimo alla carne.

Proprietà e benefici del farro

Proprietà rimineralizzanti: l’alto contenuto di minerali come selenio, zinco e magnesio, aiuta l’organismo nello sviluppo osseo di bambini e adolescenti e previene l’osteoporosi alle donne in menopausa e agli anziani.

Proprietà antianemiche e energizzanti: il ferro e le vitamine del gruppo B sono di supporto a coloro che seguono una dieta che deve innalzare i valori ematici, pertanto si consiglia l’assunzione del farro alle donne in gravidanza e a chi soffre di anemia cronica e senso di spossatezza.

Proprietà digestive: il farro aiuta l’intestino a funzionare meglio, favorendo la digestione e prevenendo infiammazioni gastriche, causa di stipsi e diarrea. L’alto contenuto di fibre insolubili prevengono la formazione dei calcoli biliari.

Questo cereale contribuisce a tenere sotto controllo il colesterolo, grazie ai fitoestrogeni che aumentano anche l’elasticità dei vasi sanguigni, prevenendo ictus, problemi cardiaci e arteriosclerosi. La niacina previene i problemi sessuali che possono manifestarsi con l’avanzare dell’età.

Come pulire il farro

Possiamo trovare il farro sia decorticato che perlato e nel primo caso conserva la pellicola esterna del chicco, invece il farro perlato ne è privo, in quanto è stato eliminato prima della vendita.

E’ molto più comodo utilizzare il farro perlato, perché non richiede periodo di riposo in acqua e quindi, basta sciacquarlo e cuocerlo per poco tempo, circa 40 minuti.

Il farro decorticato è più ricco di fibre e richiede una posa in acqua fredda, di una nottata intera, come facciamo con i ceci e i fagioli e inoltre, la sua cottura richiede almeno un’ora di tempo.

Come cucinare il farro

Il farro è un cereale sano e leggero e si presta nella preparazione di squisiti primi piatti. Si può unire alla pasta per realizzare minestre appetitose o si può cuocere assieme a legumi diversi e verdure di stagione, per creare piatti unici, come zuppe sia calde che fredde.

Sono ottime le insalate di farro arricchite con verdure, frutta e formaggi.

Con la farina di farro si può fare anche il pane fatto in casa e si possono realizzare anche gustose focacce e pizze.

Vi proponiamo delle ricette facili e veloci per dei primi piatti davvero appetitosi e originali, dei secondi adatti a tutti i gusti e che stupiranno i vostri ospiti e un contorno estivo da accompagnamento a piatti a base di pesce.

Ricette con il farro: primi piatti

Maltagliati di farro fatti in casa con ricotta e noci

Con la farina di farro, potete fare la pasta fatta in casa come vi proponiamo noi, è più leggera della classica farina di grano tenero e per l’occasione l’abbiamo condita con la ricotta fresca. E’ importante assicurarvi della freschezza degli ingredienti per realizzare piatti ottimi e sani e specie in estate, bisogna farne maggiore attenzione. Preparate questo primo piatto anche per i vostri bambini.

Ingredienti per 4 persone:

per la pasta:

  • 300 gr di farina di farro
  • 3 uova
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva

per il condimento:

  • 20 gherigli di noci
  • 80 gr di ricotta fresca
  • 4 cucchiai di latte
  • 3 cucchiai di parmigiano
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Procedimento:

In una scodella di vetro, lavorate la ricotta con le noci che avete precedentemente tritato.

Unite al composto il parmigiano e il latte, amalgamate ancora e infine completate con l’olio extravergine d’oliva.

Conservate in frigo.

Ora versate su una spianatoia la farina di farro e versateci al centro le uova, un pizzico di sale e l’olio.

Lavorate l’impasto fino a che diventi liscio ed elastico.

Formate un panetto e lasciatelo riposare per circa mezz’ora sotto un telo pulito.

Trascorso questo tempo, tirate la pasta su un piano infarinato, usando un mattarello, la pasta dovrà essere sottile.

Tagliate prima delle strisce rettangolari e poi dei quadratini.

Cuocete la pasta di farro in abbondante acqua bollente e salata e scolatela al dente, conservando un po’ d’acqua di cottura.

Rimettete la pasta scolata in pentola e conditela con la crema di ricotta e noci, amalgamate bene e aggiungete l’acqua di cottura che serve.

Servite subito con abbondante parmigiano in polvere.

Insalata di farro con pomodori secchi e tonno grigliato

Quando fa molto caldo e non avete voglia della solita pasta, preparate un piatto unico come questo. Questa insalata di farro insaporita con i pomodori secchi e arricchita con il tonno grigliato è davvero molto appetitosa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di farro
  • 200 gr di pomodori secchi
  • 300 grammi tonno fresco
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • erba cipollina q.b.
  • 50 gr di olive verdi
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

In una scodella capiente, mettete i pomodori secchi tagliati a fettine, aggiungete le olive snocciolate, l’erba cipollina, una parte del prezzemolo tritato, poco olio evo, sale e pepe e lasciate insaporire.

Nel frattempo, cuocete il farro in abbondante acqua leggermente salata, scolatelo dopo circa 40 minuti, ben al dente e sciacquatelo in acqua fredda per bloccarne la cottura.

Versate il farro in un’insalatiera e aggiungetevi il condimento che avete messo da parte, amalgamate e mettete a riposare in frigo.

Ora cuocete il tonno in una piastra rovente, salatelo e pepatelo, facendo attenzione a non farlo troppo cotto, quindi tagliatelo a cubetti e aggiungetelo all’insalata di farro.

Servite l’insalata di farro con pomodori secche e tonno grigliato e aggiungetevi altro prezzemolo tritato.

Ricette con il farro: secondi piatti

Polpette di farro alle erbe aromatiche

Questo secondo piatto che vi proponiamo è molto appetitoso ed è indicato sia per grandi che per piccini e lo potete servire con un’abbondante insalata fresca, per un pranzo veloce, ma anche per una cena in famiglia.

Abbiamo aromatizzato le polpette di farro con tante erbe aromatiche che le rendono molto profumate e piacevoli. Voi potete adattare le polpette anche a palati più esigenti e farcirli con lo speck.

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento:

Sciacquate il farro con acqua fredda e cuocetelo in abbondante acqua salata per 40 minuti circa, scolatelo e passatelo sotto un getto d’acqua fredda per bloccarne la cottura.

Quando il farro si sarà raffreddato, versatelo in una scodella capiente e aggiungetevi il pecorino in polvere, la noce moscata, le foglie di basilico e di menta tritate, l’origano e il rosmarino.

Insaporite di sale e di pepe.

Impastate le polpette di farro e friggetele nell’olio bollente in cui avete aggiunto uno spicchio d’aglio e del rosmarino.

Quando le polpette si saranno imbiondite, lasciatele riposare sulla carta assorbente per qualche minuto, quindi servitele ancora calde.

Accompagnate le polpette di farro alle erbe aromatiche con un’insalata fresca di stagione.

Zucchine ripiene con farro, gamberetti e olive

Preparate questo secondo piatto, sano e appetitoso e ricco di nutrienti allo stesso tempo. Proponetelo per una serata piacevole tra amici, farete sicuramente una bella figura.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 zucchine rotonde
  • 200 gr di gamberetti
  • 200 gr di farro perlato
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 50 gr di olive verdi
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 100 gr di pangrattato

Procedimento:

Sciacquate e asciugate le zucchine, tagliate la cima e con uno scavino, scavate al suo interno, tenendo da parte la polpa.

Infornate le zucchine leggermente salate e sbagnate d’olio, in una teglia rivestita con carta da forno, a una temperatura di 180°C, per soli 15 minuti circa.

Nel frattempo cuocete il farro in abbondante acqua salata, per circa 35 minuti, quindi scolatelo, versatelo in una scodella e insaporitelo con poco olio extravergine d’oliva.

In una padella capiente, cuocete per pochi minuti, in poco olio evo, con uno spicchio d’aglio, i gamberetti sgusciati e lavati.

Insaporite i gamberetti con poco sale, pepe, il prezzemolo tritato e aggiungete la polpa di zucchine che avevate messo da parte.

A questo punto, eliminate l’aglio dalla padella e aggiungete ai gamberetti il farro e le olive snocciolate e mescolate il tutto.

Riempite le zucchine con questo composto e ultimate con il pangrattato. Passate in forno, le zucchine per la gratinatura e servitele ben calde.

Ricette con il farro: contorni

Insalata estiva di farro con ciliege e pesche

Per accompagnare dei secondi di pesce, potete preparare questa freschissima insalata estiva dove il sapore delle ciliege e delle pesche, contrasteranno con il gusto del pesce. L’insalata di farro è una buona idea da proporre per una cena all’aperto, facile e veloce da preparare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr di farro
  • 200 gr di ciliegie snocciolate
  • 200 gr pesche snocciolate
  • 1 cipolla rossa piccola
  • qualche foglia di rucola
  • menta fresca q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • aceto balsamico q.b.

Procedimento:

Sciacquare il farro perlato e cuocerlo in abbondante acqua leggermente salata, per circa 40 minuti, quindi scolatelo e lasciatelo da parte.

In una insalatiera, versate il farro e unite la cipolla rossa tagliata finemente, la rucola sminuzzata, le ciliege snocciolate e le pesche pulite e tagliate a pezzetti.

Insaporite con foglie di menta, un filo d’olio extravergine d’oliva e una spruzzata di aceto balsamico.

Coprite l’insalata con la pellicola trasparente e lasciatela in frigo prima di essere servita.

Previous

Come cucinare il coniglio: ricette facili e veloci

Next

Come cucinare il polpo: ricette facili e veloci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche