martedì, Aprile 16 2024

Le coste, o bietole da costa, sono ortaggi che appartengono alla famiglia delle Chenopodiace. Sono diffuse in tutta Italia, ma la coltivazione più intensa è presente nel Sud.

Le coste sono vendute quasi tutto l’anno e sono molto apprezzate per le sue proprietà benefiche che aiutano l’organismo a tenersi in salute.

Proprietà e benefici delle coste

  • Proprietà antiossidanti: la vitamina A e il beta-carotene contribuiscono a mantenere in salute occhi, pelle e tessuti; quindi le coste aiutano a combattere contro le infezioni, gli eritemi solari e i radicali liberi, responsabili della degenerazione cellulare, che causano l’invecchiamento della retina, responsabile di cataratta e cecità.
  • Proprietà rinfrescanti, emollienti e lassative: le coste sono facilmente digeribili e quindi sono adatte per l’intestino. Se ne consiglia l’uso ai bambini e agli anziani, ma anche alle donne in gravidanza.
    Proprietà dimagranti: le coste sono un supporto utile alle diete dimagranti perché sono povere di zuccheri, per il loro basso contenuto calorico e le sue proprietà diuretiche.
  • Proprietà diuretiche: le coste hanno un alto contenuto d’acqua, 89,30 gr ed è per questo che favoriscono il riequilibrarsi della pressione arteriosa e sono consigliati anche a chi soffre di ritenzione idrica.
  • Proprietà rimineralizzanti e antianemiche: ricche di sali minerali, come il calcio, le coste sono degli alleati allo sviluppo delle ossa; l’acido ossalico contribuisce a mantenere lo scheletro in salute. Ricche di potassio, danno energia alla muscolatura. Inoltre, aiutano chi soffre di anemia e stati di astenia.

Come pulire e tagliare le coste

Per pulire le coste, potete aiutarvi con un coltello e su un tagliere dividete le coste bianche dalle foglie verdi. Se le coste sono molto larghe, le potete dividere in due parti, poi tagliando la punta della costa, eliminate i filamenti.
Prima di essere lavate e cotte, le coste vanno accorciate e le foglie spezzettate.
Lavate l’ortaggio sotto un getto d’acqua fredda, per eliminare la terra, poi mettetele ammollo in abbondante acqua fredda e lasciatele riposare, in modo di eliminare i residui di sporco; potete aggiungere anche del bicarbonato.
Quindi, sciacquate ancora fino a che nell’acqua non compaia nessun residuo di terra.

Come cucinare le coste

Le coste sono molto buone cotte a vapore, lessate e condite con un filo d’olio evo e del limone, oppure dopo lessate, passate in padella con uno spicchio d’aglio e olio e insaporite con pepe e pomodoro. Si possono utilizzare le coste per preparare originali primi piatti e dei secondi. Grazie al sapore delicato delle coste, si coniugano con molti altri ingredienti. Vi proponiamo alcune ricette con le coste facili e veloci, con cui potete utilizzare facilmente quest’ortaggio tanto apprezzato.

Ricette con le coste: primi piatti

Mezze penne con coste rustiche

Questo primo piatto è un’idea rustica dove i sapori che si amalgamano tra loro, sono molto piacevoli e accattivanti. Le mezze penne preparate con le coste, sono state insaporite con le olive e le acciughe che conferiscono al piatto maggiore gusto e consistenza e per finire è stato aggiunto il pangrattato che completa il piatto, rendendolo rustico e piacevole al palato.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di mezze penne rigate
  • 100 gr di olive nere snocciolate
  • 300 gr di coste fresche
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla
  • pangrattato q.b.
  • 4 acciughe

Procedimento:

Pulite, lavate e lessate le coste, in abbondante acqua salata e scolatele.

In una padella capiente, preparate un soffritto con uno spicchio d’aglio in abbondante olio extravergine d’oliva.

Quando l’aglio si sarà imbiondito, eliminatelo e aggiungete all’olio la cipolla tagliata finemente e le coste.

Amalgamate bene e lasciate in cottura per circa 10 minuti, coprendo la padella con un coperchio.

A questo punto, cuocete le mezze penne rigate in abbondante acqua bollente e salata e scolatele al dente.

Versate le mezze penne rigate nella pentola e aggiungeteci le coste, amalgamando bene, quindi unite le acciughe pulite e sminuzzate, le olive nere snocciolate e il pangrattato.

Lasciate sulla fiamma dolce, per un altro minuto, quindi servite le mezze penne rigate con le coste rustiche.

Lasagne di coste alla besciamella verde

In questo primo piatto che ho voluto preparare per voi, ho sostituito le lasagne con le coste che ho guarnito con lo stesso procedimento della preparazione delle lasagne. Quest’idea leggera e genuina è consigliata a coloro che desiderano tenersi in linea, evitando di mangiare le farine tutti i giorni. Vi assicuro che ne resterete piacevolmente colpiti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 piedi di coste (10 coste circa)
  • 1 litro di latte
  • 1 uovo
  • farina q.b.
  • noce moscata q.b.
  • pepe nero tritato q.b.
  • sale q.b.
  • timo tritato q.b.
  • salvia q.b.
  • 120 gr di grana grattugiato
  • 200 g di mozzarella
  • olio extra vergine d’oliva q.b.

Procedimento:

Pulite le coste e dividete la parte bianca dalle foglie, lavatele in abbondante acqua fredda e dopo averle sciacquate più volte mettetele a scolare.

Sbollentate soltanto la parte bianca delle coste in acqua fredda per un paio di minuti, quindi scolatele delicatamente ed asciugatele con un canovaccio.

In un mixer, mettete le foglie verdi che avete ridotto a pezzetti, aggiungete il parmigiano e un bicchiere di latte.

Preparate una besciamella con mezzo litro di latte, formaggio e farina q.b. per creare un composto cremoso.

Mescolate la besciamella, per evitare che si formino grumi e aggiungete la crema che avete creato col mixer, insaporite con pepe, noce moscata e sale.

Se occorre, aggiungete alla besciamella altro latte o altra farina.

Accendete il forno a 200°C e preparare un piatto con della farina salata e pepata e un altro piatto con un uovo sbattuto, quindi passate le coste prima nell’uovo e poi nella farina.

In una teglia da forno, mettete sul fondo un mestolo di besciamella, quindi disponete un primo strato di coste, come si fa con le lasagne.

Distribuite sulla superficie la mozzarella spezzettata, una presa di pepe, il grana grattugiato e il timo tritato e la besciamella, passate, quindi, a un altro strato e ripetete la stessa operazione, continuando così possibilmente per un altro strato ancora.

Aggiungete sulla superficie la restante besciamella e il pangrattato aromatizzato con pepe e salvia tritata.

Infornate per 30 minuti circa.

Sfornate le lasagne di coste e servitele calde.

Ricette con le coste: secondi piatti

Tortini di patate con cuore di coste di bieta

La proposta per un secondo piatto è questa idea semplice e gustosa: dei tortini di patate mono porzione arricchiti con un cuore di verdura che ho insaporito con del semplice formaggio, ma che potete arricchire anche con della pancetta tagliata a dadini.

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 patate di media grandezza
  • 200 gr di coste
  • 100 gr di caciocavallo a scaglie
  • 1 uovo
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 noce di burro
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • noce moscata q.b.

Procedimento:

Pulite le coste, separate le foglie verdi dalla parte bianca e lavatele bene in abbondante acqua fredda, scolatele e riducetele a pezzetti, quindi passatele in padella con dell’olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio che poi eliminerete.

Continuate la cottura delle coste a fuoco vivace, insaporendo con pepe nero, sale, noce moscata, aggiungete un mestolo d’acqua e coprite la padella con un coperchio.

Completate la cottura delle coste, che dovranno risultare abbastanza croccanti.

Cuocete le patate in abbondante acqua salata e quando risulteranno morbide, scolatele, passatele sotto un getto d’acqua fredda e sbucciatele, quindi con un passaverdure o semplicemente con una forchetta, riducetele in purea.

Aggiungete alla purea di patate, il parmigiano grattugiato, pepe nero in abbondanza, sale e un uovo sbattuto, infine amalgamate bene.

Passate le coste in una scodella e aggiungetevi il caciocavallo tagliato a scaglie.

Prendete degli stampi in silicone o se ne siete sprovvisti, potete usare delle cocotte e ungeteli con poco olio, quindi cospargeteli col pangrattato eliminando quello in eccesso.

Stendete la purea all’interno degli stampi, come se fosse della pasta sfoglia, inumidendovi le mani.

Riempite gli stampi con la verdura e aggiungete altra purea di patate.

Infornate i tortini di patate con cuore di coste di bieta a 180°C per 20 minuti circa.

Sfornate e servite subito.

Girelle di frittata con coste di bieta e prosciutto

Per un secondo semplice e veloce, potete preparare questa frittata davvero appetitosa. L’ho chiamata girelle di frittata perché specie a tavola, l’allegria è importante per invogliare a mangiare anche chi è inappetente, specie i bambini che spesso fanno i capricci e non amano mangiare le verdure. Provate allora questo piatto, a pranzo, a cena o quando dovete recarvi fuori casa con i bambini e non avete idea di cosa portare con voi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 6 uova
  • erba cipollina
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

per il ripieno:

  • 1 mazzo di coste di bieta
  • 200 gr di prosciutto crudo a fette
  • 100 gr di provola affumicata

Procedimento:

All’interno di una ciotola sbattete le uova, aggiungete il sale, il pepe, l’erba cipollina e il parmigiano.

Mescolate fino a ridurre a crema e lasciate riposare.

Pulite le coste di bieta e lavatele in abbondante acqua fredda, scolatele e tagliatele a pezzi, quindi passatele in padella con uno spicchio d’aglio e poco olio extravergine d’oliva, amalgamate e lasciate appassire, quindi insaporite con sale e pepe.

Preparate una teglia da forno foderata con carta forno e ungetela con poco olio.

Versate le uova sbattute e fate cuocere la frittata in forno a 180°C per 20 minuti circa; la frittata dovrà risultare appena dorata.

Sfornate la frittata e sistematela su un foglio di carta trasparente che dovrà servire per arrotolarla.

Farcite la frittata con le fette di prosciutto, la provola tagliata a pezzi e la verdura, quindi arrotolate la frittata con la pellicola e lasciatela riposare per un’ora.

Trascorso questo tempo, eliminate la pellicola e affettate la frittata, rimettete le girelle sulla teglia da forno e spargete la superficie con il pangrattato.

Infornate le girelle di frittata con coste di bieta al prosciutto a 180°C per 10 minuti a gratinare.

Sfornate e servite subito.

Come cucinare le coste: contorni

Involtini di pancetta con coste di bieta alla ricotta

Avete visto quante cose si possono preparare con le coste di bieta e per un contorno originale e gustoso vi propongo questi involtini con la pancetta che potete preparare anche come antipasto. Questa idea davvero sfiziosa piacerà sicuramente a tutti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 mazzo di coste di bieta
  • 10 fette di pancetta
  • 200 gr di ricotta fresca
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • pangrattato q.b.
  • prezzemolo tritato q.b.
  • rosmarino q.b.
  • 80 gr di grana padano grattugiato

Procedimento:

Pulite e lavate le coste, tagliatele a metà e lessatele in poca acqua salata, per 10 minuti.

Scolate le coste e lasciatele raffreddare.

Riducete le coste di bieta in piccoli pezzi, aggiungete la ricotta, il grana padano grattugiato, il pangrattato e aromatizzate con il prezzemolo tritato e il pepe nero.

Preparare una teglia foderata con della carta da forno e disponete le fette di pancetta, ben distanziate tra loro.

Mettete su ciascuna fetta di pancetta il composto di verdura, utilizzando un cucchiaio, quindi avvolgete la pancetta.

Infornate gli involtini per 10 minuti a 180°C, potete aromatizzare la pancetta con un ramo di rosmarino.

Sfornate gli involtini di pancetta con coste di bieta alla ricotta e serviteli con degli stecchini.

Previous

Sesamo: proprietà, benefici per la salute, utilizzi e controindicazioni

Next

Zafferano: proprietà, benefici per la salute, utilizzi e controindicazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche