sabato , 25 marzo 2017
Home » Ricette » Come cucinare l’orata: ricette facili e veloci
Come cucinare l'orata - Ricette con l'orata facili e veloci
Come cucinare l'orata - Ricette con l'orata facili e veloci. Scopri le migliori ricette con l'orata, primi piatti, secondi e contorni sfiziosi e facili da preparare.

Come cucinare l’orata: ricette facili e veloci

L’orata è un pesce osseo di mare, diffuso nel Mar Mediterraneo e nell’Oceano Atlantico, può raggiungere i 70 cm di lunghezza e pesare anche 10 kg. Il suo nome deriva dalla caratteristica striscia dorata posta sulla sua fronte.

Sui banchi del mercato ne troviamo in grandi quantità, ma spesso l’orata proviene da allevamento intensivo, esercitato sulle coste francesi, italiane e spagnole.

La qualità del pesce è ugualmente ottima, ma dobbiamo considerare che le orate di allevamento, risultano più grasse e con un livello maggiore di colesterolo, viceversa, le orate selvatiche hanno livelli maggiori di mercurio.

L’orata è un pesce ermafrodita che nasce con gonadi maschili che si trasformano in femminili, quando le orate raggiungono un certo peso, ed è per questo motivo che al momento della pesca, andrebbero trattenuti soltanto esemplari di peso superiore ai 400 grammi, in modo da dare la possibilità all’orata di poter compiere almeno due cicli riproduttivi.

La carne dell’orata è digeribile e si presta in cucina nella preparazione di molteplici piatti.

Ricca di nutrienti preziosi per la nostra salute, l’orata può essere consumata più volte alla settimana.

Proprietà e benefici dell’orata

L’orata è tra i pesci considerati magri ed è ricca di proteine ad alto valore biologico.

Proprietà dimagranti: la carne dell’orata, ricca di proteine, si consiglia nelle diete ipocaloriche, dove va evitata la carne rossa, infatti ogni 100 grammi di pesce contiene 135 calorie. L’ apporto di colesterolo è ridotto e, quindi le persone anziane ne possono beneficiare, oltre gli obesi e i diabetici.

Proprietà rimineralizzanti: fonte di sali minerali come il fosforo, l’orata aiuta lo sviluppo cerebrale e grazie anche agli Omega 3 previene le malattie degenerative come la demenza senile e l’alzheimer e anche l’arteriosclerosi. Il calcio aiuta lo sviluppo scheletrico dei bambini e degli adolescenti.

Proprietà antianemiche: le vitamine del gruppo B e il ferro sono un supporto fondamentale per la cura di stati anemici e per le donne in gravidanza.

Come pulire e tagliare l’orata

Al momento dell’acquisto, assicuratevi della freschezza del pesce che deve avere una carne ben soda, un colorito vivace, occhio vispo e branchie rosse e infine non deve odorare di pesce marcio.

Prima di essere cotto, il pesce va lavato e privato delle interiora, eliminandole con un’ incisione nell’addome. Le squame vanno eliminate se la cottura deve avvenire al forno, in umido o al cartoccio, mentre se il pesce deve essere grigliato, le squame serviranno a proteggere la carne dalla cottura.

Se volete sfilettare l’orata, sappiate che almeno la metà della carne viene eliminata, quindi fate attenzione al momento della spesa.

L’operazione di sfilettatura non è molto difficile e va praticata su un tagliere, con un coltello affilato che va poggiato alla base della coda e fatto scorrere fino alla testa, con la lama poggiata sulla spina centrale, quindi l’operazione va ripetuta, girando il pesce. Con una pinzetta, eliminate delicatamente le lische rimaste nella carne, senza rovinarla.

Come cucinare l’orata

Con l’orata potete preparare i piatti più svariati, dall’antipasto al contorno. Famosa è la preparazione dell’orata al cartoccio, arricchita di aromi e spezie, che rendono la carne saporita e morbida. Potete aggiungere al pesce verdure miste e potete usarlo anche nella preparazione di salse per condire la pasta. La carne dell’orata è leggera e delicata e pertanto è indicata per essere semplicemente cotta a vapore o alla griglia.

Ecco alcune ricette con cui utilizzare questo pesce e per un primo invitante e appetitoso, vi proponiamo delle linguine al sugo di orata, per il quale abbiamo preparato un fumetto o una pasta corta, insaporita con tante verdure e con i filetti di pesce avvolti da una croccante panatura. Per un’idea di secondo piatto, vi spieghiamo i passaggi della preparazione del pesce al cartoccio, saporito e profumatissimo e per un pranzo veloce, ecco anche dei filetti di orata, gratinati agli aromi, che abbiamo impanato con del pangrattato aromatizzato e reso croccante dalle nocciole tostate.

Ricette con l’orata: primi piatti

Linguine cremose al sugo di orata

Per un primo piatto invitante che coinvolga il palato di tutti, preparate queste linguine dal gusto avvolgente, grazie al gustoso sugo di orata e alle scaglie di grana padano che avvolge la pasta.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di linguine
  • 800 gr di orate (400 gr sfilettati)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 250 gr di pomodori rossi
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • prezzemolo tritato q.b.

per il fumetto:

Procedimento:

Pulite e lavate le orate, sfilettatele e mettete la testa e le lische in un pentolino con acqua. Aggiungete all’acqua la cipolla tritata, il sale e il pepe, il timo e portate a ebollizione per 40 minuti abbondanti, quindi filtrate il fumetto e lasciatelo da parte.

In una padella capiente, preparate il soffritto con l’olio evo e lo spicchio d’aglio, lasciatelo dorare ed eliminatelo, aggiungetevi i pomodori che avete già lavato e tagliato piccolissimi.

Lasciateli in cottura a fiamma dolce, quindi aggiungete i filetti di orata, tagliati a dadini e insaporite con pepe appena macinato, sale e abbondante prezzemolo tritato.

Cuocete le linguine in abbondante acqua salata e scolatele al dente nella padella, aggiungete il fumetto e amalgamate gli ingredienti.

Unite le scaglie di grana padano sulle linguine fumanti e mantecate ancora, quindi servite con del peperoncino.

Mezze penne con filetti di orata e verdure miste

Per un primo appetitoso a cui non manca proprio nulla, provate questo piatto ricco di nutrienti. Abbiamo utilizzato le mezze penne rigate perché riescono a raccogliere tutti i sapori degli ingredienti di questo piatto, dolce a avvolgente.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di mezze penne rigate
  • 3 filetti di orata
  • 1 melanzana
  • 2 zucchine
  • 200 gr di pomodori datterini
  • farina q.b.
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • qualche foglia di basilico
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

Pulite le melanzane tagliatele a cubetti e mettetele in acqua fredda a spurgare per 10 minuti.

Lavate e asciugate le zucchine e tagliatele a rondelle.

In una padella capiente, soffriggete le zucchine in poco olio, fino a che diventeranno croccanti e mettetele da parte, rosolate le melanzane e lasciatele sgocciolare dell’olio in eccesso.

In una scodella, preparate della farina insaporita con sale e pepe e impanate i filetti di orata che avete rimpicciolito in bastoncini.

In un tegame, mettete dell’olio extravergine d’oliva assieme lo spicchio d’aglio e lasciatelo dorare, quindi eliminatelo e fate imbiondire i filetti infarinati, lasciateli sfumare col vino bianco e a questo punto aggiungete i pomodori datterini tagliati a metà.

Lasciate appassire i pomodori, quindi aggiungetevi le zucchine e le melanzane cotte in precedenza e lasciate amalgamare tutti i sapori.

Nel frattempo, cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente nella stessa pentola di cottura e conditeli con parte della salsa.

Impiattate e completate ciascuna porzione con il restante sugo, i filetti di orata e alcune foglie di basilico fresco.

Ricette con l’orata: secondi piatti

Orata al cartoccio

La carne dell’orata è molto delicata e la maniera per esaltarla senza appesantirla è quella di cuocerla in maniera semplice, come la cottura al cartoccio, dove gli aromi vengono catturati dal pesce senza disperdersi. Preparate questo piatto adatto a tutti.

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento:

Squamate le orate, privatele delle interiora e tagliate le pinne. Sciacquate i pesci sotto l’acqua fredda e lasciatele scolare.

In una ciotola, preparate un composto con l’aglio tritato e la cipolla tagliata finemente, il prezzemolo tritato, il rosmarino, l’origano, il sale e il pepe appena macinato, olio e succo di limone e sbattete energicamente.

Su un piano, disponete un foglio di alluminio e versateci sopra un filo d’olio e del succo di limone, quindi, poggiatevi sopra un’orata, incidetela sul fianco e con un cucchiaio, riempite l’addome con il composto e distribuitelo anche su tutta la lunghezza del pesce.

Chiudete bene il pesce con abbondante carta d’alluminio, assicurandovi di non lasciare aperture ai bordi, per evitare che fuoriescano gli aromi.

Ripetete l’operazione con i restanti pesci, disponeteli su una teglia da forno e cuoceteli per 40 minuti circa, a 175°C.

Filetti di orata gratinati agli aromi

Chissà quante volte avete avuto il bisogno di preparare un pranzo veloce o una cena per i ragazzi e non avete molte idee. Ecco che vi propongo una ricettina facile da preparare in poco tempo, ma ciò che riuscirete a fare sarà molto gradito. Per preparare questo piatto, potete sfilettare il pesce in anticipo e conservarlo in frigo ben coperto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr di filetti di orata fresca
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • pangrattato q.b.
  • nocciole tostate q.b.
  • menta secca tritata q.b.
  • grana padano in polvere q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • pesto di basilico fresco 1 cucchiaio
  • 1 limone

Procedimento:

Prendete i filetti di orata che avete acquistato pronti o che avete sfilettato da voi, sciacquateli e tamponateli con della carta assorbente.

In una scodella capiente, preparate un composto con abbondante olio evo, menta tritata, sale e pepe quanto basta e sbattete il composto energicamente.

In un piatto, preparate il pangrattato insaporito col grana in polvere, le nocciole tostate e il pesto di basilico fresco e amalgamatelo.

Passate le fette di filetto, prima nell’olio aromatizzato e poi nel pangrattato.

Disponete i filetti di pesce impanati sulla carta da forno, distribuitevi sopra il restante olio rimasto e cuocete a 170°C per circa 45 minuti, il tempo che i filetti si saranno imbionditi.

Servite i filetti gratinati agli aromi con delle fette di limone o d’arancia.

Ricette con l’orata: contorni

Carpaccio di orata su un letto di verdure fresche

Se amate il pesce e volete aggiungere al vostro pranzo, un tocco degno di nota, allora preparate questo piatto molto fresco e appetitoso. Naturalmente il pesce dovrà essere freschissimo e noi vi consigliamo di surgelarlo a – 20, per garantirvi la distruzione delle sostanze nocive.

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di filetti di orata
  • il succo di 1 limone
  • 1 carota
  • qualche foglia di radicchio
  • 1 rucola fresca
  • 1 mazzetto di ravanelli
  • pepe bianco q.b.
  • pepe nero appena macinato
  • 1 lime
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • zenzero q.b.

Procedimento:

Pulite e lavate l’insalata; noi abbiamo scelto il radicchio e la rucola, qualche ravanello e 1 carota fresca.

Asciugate e tagliate a striscioline l’insalata e mettetela in una scodella, insaporitela con poco olio evo, sale e succo di 1 lime e lasciatela in frigo.

Sciacquate i filetti di orata e tamponateli con un canovaccio pulito.

Utilizzate un piatto largo, versateci l’insalata pronta e stendetevi i filetti di pesce.

Ricoprite i filetti di orata con succo di limone, sale quanto basta, del pepe bianco e poco pepe nero appena macinato.

Completate il piatto con dell’olio extravergine d’oliva, una spolverata di zenzero e abbondante prezzemolo tritato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close