martedì , 28 febbraio 2017
Home » Bellezza » Cura del corpo » Fanghi anticellulite fai da te: come funzionano e i benefici
Fanghi anticellulite fai da te - Ricette per preparare fanghi naturali contro la cellulite in casa
Fanghi anticellulite fai da te: come funzionano e come si applicano. Scopri le nostre ricette per preparare fanghi contro la cellulite in casa e combattere la pelle a buccia d'arancia in modo naturale.

Fanghi anticellulite fai da te: come funzionano e i benefici

La cellulite: restare a guardarla o combatterla? Meglio combatterla, ci sono buone possibilità che migliori. I nostri alleati sono i fanghi anticellulite fai da te.

La scoperta dei fanghi anticellulite

Furono le nostre antiche antenate a scoprire i portenti dei fanghi, in seguito studi approfonditi scoprirono i vari preziosi componenti di questo alleato di bellezza: oligoelementi, alghe, argilla, essenze e sostanze termali. Con quest’analisi si delinearono le proprietà del fango ed i vantaggi dell’uso.

La composizione ed i benefici del fango anticellulite

Il fango anticellulite per eccellenza si compone di: acqua termale ovvero un’acqua ricca di oligoelementi ed in questo caso i fanghi possono essere sulfurei, clorurati, solforosi, salsoiodici, ferruginosi ed arsenicati; argilla che è la parte inorganica a cui si aggiungono alghe, essenze etc.. Gli estratti più funzionali si rivelano essere la centella asiatica, il mirtillo nero, l’edera, il pungitopo e l’ippocastano. Tutti questi estratti hanno la proprietà di stimolare la microcircolazione e di alleviare lo stato infiammatorio.

Attraverso l’applicazione di questo fango se ne sono scoperte le proprietà benefiche, cosce, glutei e gambe assumono un aspetto migliore e la cellulite si riduce.

Fra i benefici dei fanghi anticellulite, come già citato, vi è la stimolazione del microcircolo grazie alle proprietà vasotoniche dei componenti, la riduzione della ritenzione idrica, la ripristinazione dell’equilibrio degli scambi ionici ed il ripristino del metabolismo superficiale dei lipidi. Inoltre il fango assorbe le tossine, incentiva la sudorazione e quindi l’espulsione delle stesse, l’argilla di per sé ridona elasticità e tono alla pelle, purificandola al tempo stesso.

Quante applicazioni occorrono per vedere i risultati? Già dalla prima applicazione si nota un miglioramento della pelle che appare liscia, tonica e con meno buccia d’arancia.

Come preparare i fanghi anticellulite fai da te

Preparare il fango anticellulite fai da te è molto semplice: serve un cucchiaio d’argilla ventilata, 50 gr di alghe essiccate dunque in polvere quindi aggiungere gli oli essenziali che servono e l’acqua per amalgamare il tutto.

Fra le sostanze che si possono aggiungere, oltre a quelle sopracitate, citiamo anche la caffeina ed il cacao. La caffeina è particolarmente adatta per la cellulite poiché favorisce il drenaggio dei liquidi e ne impedisce il ristagno.

Come si adoperano i fanghi anticellulite fai da te

Prima di applicare il fango fai da te occorre lavare per bene le zone che andranno trattate, per rimuovere lo sporco. Quindi ci si asciuga e si provvede a spalmare il fango sulla zona da trattare (seno, fianchi, glutei e cosce) con un pennellino o con le mani facendo dei massaggi circolari a fondo la zona. Si attende almeno una quarantina di minuti, trascorso questo tempo il fango si sarà indurito e va per tanto sciacquato con acqua tiepida.

Nelle strutture termali si usa un fango termale caldo ed una volta che lo si è risciacquato. s’invita la persona a stendersi e la si copre per mantenere una temperatura elevata della pelle ed aumentare così i benefici e l’espulsione delle tossine.

Per sfruttare a pieno i benefici del fango è doveroso coniugarvi uno stile di vita appropriato: fare movimento, bere molta acqua, non fumare, non bere e mangiare sano. Dunque ridurre grassi, carne rossa, fritti e sale preferire frutta e verdura, cereali integrali ed omega3. Leggi anche: Alimentazione anticellulite.

Ogni quanto occorre sottoporsi ad una seduta casalinga di fango anticellulite fai da te? Ogni cinque giorni almeno per avere un buon risultato duraturo.

I fanghi anticellulite hanno controindicazioni? No, nessuna, chiunque può usarli occorre magari prestare un attimo di attenzione se si è in gravidanza o se si hanno delle escoriazioni o delle lesioni sulla pelle.

Ricette per preparare i fanghi anticellulite in casa

Vediamo dunque qualche ricetta per preparare i fanghi in casa.

1. Impacco anticellulite al caffè

In base alla grandezza della zona in cui si deve stendere il fango: amalgamare in parti uguali fondi caffè, cacao amaro e sale grosso con acqua tiepida q.b. (oppure del the verde) quindi olio d’oliva o di mandorle dolci ed un olio essenziale a scelta.

Il risultato dev’essere una crema morbida facile da spalmare sulla zona interessata. Una volta spalmato va tenuto in posa per mezz’ora, per evitare di sporcare tutto si può avvolgere la parte con della pellicola trasparente. Trascorso il tempo sciacquare con acqua tiepida. Questo fango dev’esser applicato almeno una volta alla settimana.

2. Fango al cioccolato

Servono 7 cucchiai di cacao amaro in polvere e acqua calda o tè verde quanto basta per rendere il cacao una crema spalmabile. Questo fango grazie alla teobromina si rivela particolarmente efficace contro la cellulite.

3. Fango anticellulite al tè verde

Per fare questo fango occorrono 5 cucchiai di caffè e 5 di cioccolato amaro, 2 cucchiai di sale grosso, quindi infuso concentrato di the verde per miscelare tutto e due gocce di olio essenziale di arancio amaro. Amalgamare tutti gli ingredienti ed applicare.

4. Fango d’argilla contro la cellulite

Per preparare questo fango occorrono: 6 cucchiaini di argilla verde ventilata, 2 fondi di caffè, 2 cucchiai di olio d’oliva, 2 gocce di olio essenziale di geranio e 2 di olio essenziale di limone infine infuso di tè verde per amalgamare. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo ed applicare.

5. Fanghi termali anticellulite

Occorrente: 60 grammi di polvere di alga Kelp, 40 grammi di argilla verde, 30 grammi di farina di fieno greco, 5 gocce di olio essenziale di menta, 5 gocce di olio essenziale di rosmarino e 70 grammi di acqua. Miscelare gli ingredienti e stendere sulla zona da trattare. Lasciar asciugare almeno 35 minuti. Questo trattamento va ripetuto una volta alla settimana per almeno due mesi.

Queste ricette unite ad uno stile di vita sano faranno la differenza fra la vostra pelle a buccia d’arancia ed una pelle tonica ed elastica.

E’ molto importante essere costanti con il trattamento e ricordarsi che l’efficacia, a seconda dei soggetti, può vedersi nel tempo perché naturalmente occorre verificare la causa della cellulite. Il fango fa il suo dovere a patto che anche lo stile di vita sia adeguato, se si beve poca acqua e si fuma ad esempio, non ci si possono aspettare miracoli dai fanghi. Se invece si opta per uno stile di vita sano i fanghi sono un aiuto concreto.

Fateci conoscere le vostre ricette dei fanghi anticellulite fai da te!

Consiglio utile: se vuoi acquistare prodotti anticellulite (massaggiatori, spazzole anticellulite, pantaloncini snellenti, oli per massaggi) ad un prezzo davvero conveniente, guarda le tante offerte sul sito Amazon: Prodotti Anticellulite in Offerta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close