domenica, Maggio 26 2024

Cos’è la creatinina? Cosa significa averla alta o bassa? E quali sono i valori normali? In questo articolo rispondiamo a tutte queste domande con una piccola guida.

Creatinina: cosa c’è da sapere

In primis la creatinina è una sostanza chimica di rifiuto prodotta dal metabolismo muscolare della creatina che a sua volta è una sostanza fondamentale per gli stessi. Si riversa nel sangue e viene espulsa con le urine.

A cosa serve sapere se la creatinina è alta o bassa? Da modo di conoscere lo stato di salute dei reni. Per fare questo occorre farsi prescrivere dal medico le analisi del sangue e delle urine.

Ecco quali sono i valori della creatina:

Uomini

  • 1-2 anni: 0.1-0.4 mg/dl
  • 3-4 anni: 0.1-0.5 mg/dl
  • 5-9 anni: 0.2-0.6 mg/dl
  • 10-11 anni: 0.3-0.7 mg/dl
  • 12-13 anni: 0.4-0.8 mg/dl
  • 14-15 anni: 0.5-0.9 mg/dl
  • Adulti: 0.8-1.3 mg/dl

Donne

  • 1-3 anni: 0.1-0.4 mg/dl
  • 4-5 anni: 0.2-0.5 mg/dl
  • 6-8 anni: 0.3-0.6 mg/dl
  • 9-15 anni: 0.4-0.7 mg/dl
  • Adulti: 0.6-1.1 mg/dl

Parlando di adulti quindi un valore compreso fra 0,6-1,2 milligrammi per decilitro nei maschi adulti e fra 0,5 e 1,1 milligrammi per decilitro nelle femmine adulte è considerato normale, valori sopra o sotto determinano la presenza bassa o alta di creatina.

Quali fattori influenzano la presenza di bassa o alta creatina?

  • Il peso
  • La massa muscolare
  • Età
  • Genere

Dunque, se i reni sono sani la creatinina viene smaltita correttamente se invece i reni funzionano male la creatinina è maggiormente concentrata nel sangue.

Le cause del malfunzionamento dei reni possono essere varie: patologie, ridotto apporto sanguigno ed ostruzione del deflusso dell’urina, oppure possono esservi problemi al fegato ed in questo caso di parla di malattia epatorenale.

ATTENZIONE: ricordo che questo articolo ha scopo informativo è non valenza medica.

Creatinina alta: cause, sintomi, alimentazione, rimedi naturali e consigli

Abbiamo visto i valori della creatinina, mettiamo il caso che sia alta, quanto c’è da preoccuparsi?

In primis diremo che nelle persone giovani e muscolose è normale che la creatinina sia un poco più alta del normale, non per questo vi sono necessariamente problemi renali. Anche nelle persone con un solo rene si hanno valori sfalsati.

Vediamo la sintomatologia della creatinina alta:

  • disidratazione e sete persistente;
  • pressione bassa;
  • astenia, difficoltà ad eseguire sforzi moderati o anche le normali attività di tutti i giorni, spossatezza, stato confusionale, scarsa concentrazione;
  • edema alle gambe, gonfiore alle caviglie e succulenza pretibiale;
  • difficoltà di respiro;
  • pelle secca e sottile, prurito;
  • nausea e vomito;
  • ricorrente urgenza di urinare;
  • minzione dolorosa;
  • edema del contorno occhi;
  • crampi muscolari.

Ed ecco quali sono le cause delle creatinina alta:

  • disidratazione;
  • sforzo fisico intenso;
  • insufficienza renale;
  • ipertensione;
  • diabete mellito;
  • infezioni renali;
  • alimentazione sbilanciata (troppe proteine);
  • ostruzione congenita delle vie escretrici;
  • ostruzione delle vie urinarie;
  • sindrome epatorenale;
  • sindrome di Lesch-Nyhan;
  • sindrome di Fanconi;
  • uso di farmaci nefrotossici (tacrolimus e ciclosporina, ibuprofene, ketoprofene, diclofenac, naproxene, acido acetilsalicilico, colistina, vancomicina, chinolonici, beta lattamici, furosemide, amiloride, idroclorotiazide e metolazone, l’amfotericina-B e il cisplatino);
  • calcoli;
  • scompensi cardiaci;
  • artrite reumatoide;
  • gotta;
  • lupus;
  • uremia.

Cosa si deve fare dunque se la creatinina è alta?

Sicuramente, prima di tutto seguire i consigli del  medico, quindi occorre rivedere l’alimentazione: meno sodio, meno proteine, meno zuccheri raffinati ed evitare la caffeina. Bere molta acqua e tisane detox. Fra i cibi da evitare citiamo: carne rossa, insaccati, zucca, zucchine, formaggio, pesce, noci, carne di maiale, uova e latte, crostacei e soia (troppo fosforo), frutta secca, banane, spinaci, patate, fagioli e piselli (troppo potassio).

Bene l’aglio, estratti e tisane, la cicoria, gli asparagi ed i carciofi.

Non fumare e non bere alcolici. Limitare l’uso dei farmaci.

Sul fronte dei rimedi naturali per la creatinina alta, il fitoterapico in particolare, troviamo: ortica, bardana, cardo mariano e tarassaco che sono ottime piante depuratrici. Utilizzarle è semplice, si trovano in erboristeria o si raccolgono nei prati e nei giardini. Si mettono a bollire (se ne sceglie una, non si usano tutte insieme), si filtra e si beve. Discorso a parte per la salvia, aiuta a promuovere la funzione renale.

Evitare di assumere integratori di creatinina così da non alzarne i valori nel sangue.

Creatinina bassa: cause, sintomi, alimentazione, rimedi naturali e consigli

Solitamente la creatina bassa si registra in gravidanza, che è la principale causa dell’abbassamento. Anche fra le persone anziane comunque si registra un livello più basso di creatinina.

Fra le cause della creatinina bassa troviamo:

  • anemia;
  • atrofie muscolari;
  • ipotiroidismo;
  • mioglobinurie;
  • leucemie;
  • insufficienza epatica e cirrosi;
  • patologie a carico dei reni;
  • infezioni;
  • neoplasie;
  • ostruzione delle vie urinarie;
  • insufficienza cardiaca;
  • sindrome da inappropriata secrezione dell’ormone antidiuretico;
  • alcuni farmaci;
  • dieta a scarso contenuto proteico.

Quali sono i rimedi naturali per affrontare la creatinina bassa?

  1. curare l’alimentazione integrando più proteine, specie di carni bianche e pesce (bene tonno e salmone);
  2. controllare i livelli di ferro ed arricchire la dieta con alimenti che lo contengono e con vitamina C ed acido folico;
  3. assumere un integratore può non esser una buona idea (senz’altro non lo è in gravidanza) è bene perciò parlarne con il medico;
  4. evitare gli alcolici;
  5. non esagerare bevendo acqua e tisane per non affaticare i reni;
  6. fare moderata attività fisica.

Creatinina alta e bassa: domande e risposte

  1. Quando è bene parlarne con il medico? Quando si è predisposti per le malattie nefritiche, si fa culturismo, si soffre di problemi alla tiroide e i diabete.
  2. E’ necessario fare gli esami di diagnosi? Sì altrimenti non è possibile controllare i valori.
  3. Si possono assumere integratori di creatina con i valori alti di creatina? E’ sconsigliato.
  4. Se ho la creatinina alta cosa faccio? Parlarne con il medico, bevi acqua e tisane depurative e cura l’alimentazione.
  5. Se ho la creatinina bassa cosa faccio? Se sei in gravidanza è normale, fatti tenere sotto controllo, riguarda l’alimentazione e non sovraccaricare i reni, fai un po’ di attività fisica.
  6. Se ho la creatinina bassa devo assumere integratori? Non necessariamente, chiedi il parere del medico curante.
Previous

Sangue nelle feci: cause, cosa fare e possibili rimedi naturali

Next

Fanghi anticellulite fai da te: come funzionano e i benefici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche