Home » Bellezza » Viso » Lifting viso, ringiovanire con i trattamenti estetici

Lifting viso, ringiovanire con i trattamenti estetici

Lifting viso, ringiovanire con i trattamenti estetici

La pelle del viso è quella che spesso tende a mostrare maggiormente i segni dell’invecchiamento. O meglio, spesso sono proprio le rughe del viso quelle che si vedono per prime. Per quanto riguarda il corpo, i segni del tempo tendono a mostrarsi più lentamente in quanto lo si espone in maniera minore rispetto al viso. Sono, infatti, molte le persone che mostrano le prime rughe già intorno a i 40 anni. Proprio a questa età rivolgersi al chirurgo plastico permette di mettere in atto soluzioni rapide e poco invasive, che permettono di migliorare l’aspetto della pelle, rendendola più tonica, compatta e priva di rughe.

Perché andare dal chirurgo estetico

Le motivazioni che spingono molti ad andare da un chirurgo estetico sono numerose, partono però tutte dal desiderio di apparire al meglio della propria forma fisica, più giovani e più in salute. Per quanto riguarda l’aspetto del viso, alcune tipologie di rughe e di inestetismi tendono a far preoccupare maggiormente chi ne soffre. Ci si deve però soffermare sul fatto che non sempre le rughe e i segni sul viso sono correlati all’invecchiamento.

Le rughe d’espressione, ad esempio, possono comparire già in giovane età; allo stesso modo si possono presentare macchie correlate all’esposizione al sole o cicatrici dovute all’acne. Il ringiovanimento cutaneo può migliorare anche questo tipo di inestetismi, è però importante ascoltare il parere di chirurghi rinomati, come Antonio Ottaviani durante il primo consulto, affinché vengano illustrate con franchezza quali sono le problematiche che si possono risolvere, e quali invece, possono essere migliorate ma non eliminate del tutto, come ad esempio le sopra citate rughe d’espressione.

I trattamenti

Sono numerosi i trattamenti che si possono effettuare sulla pelle del viso e del collo, anche ben prima di doversi avvicinare alla vera e propria chirurgia estetica. Si può cominciare ad utilizzare queste tecniche già intorno ai 40 anni, in modo da allontanare il vero e proprio invecchiamento cutaneo. I trattamenti oggi disponibili permettono di limitare la presenza delle piccole imperfezioni dovute all’età, andando a stimolare la normale rigenerazione cutanea e offrendo alla pelle le sostanze naturali che la rendono compatta e tonica. Tra i principali trattamenti di questo genere oggi disponibili vogliamo ricordare le infiltrazioni di acido ialuronico o di tossina botulinica.

L’acido ialuronico è uno tra i filler più utilizzati in chirurgia estetica; è una sostanza già presente nella nostra pelle, la cui presenza si riduce con il passare del tempo. Ha un’azione idratante e ricompattante, che va a migliorare in modo rapido l’aspetto delle piccole rughe.

La tossina botulinica

Il funzionamento della tossina botulinica è invece completamente diverso, anche perché si tratta di una sostanza naturale sì, ma che normalmente non è presente all’interno del derma. Tale tossina ha l’effetto di contrastare il rilassamento dei muscoli del viso. Questa sostanza, iniettata nella pelle del viso, permette di ridurre le rughe attorno agli occhi e alle labbra, così come i segni d’espressione. Limita anche il rilassamento della pelle della fronte e del collo, donandole un aspetto più compatto.

Autore Redazione Portalebenessere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *