venerdì, Maggio 24 2024

Noci pecan: fra la frutta secca forse son le meno note, eppure posseggono proprietà e benefici imperdibili. Scopriremo anche però le controindicazioni.

Alcuni tendono a fare confusione fra le macadamia e le pecan, ma si tratta di due noci diverse anche se similari sotto alcuni aspetti.

Se non amate la frutta secca leggete di seguito, potreste volerle dare una possibilità.

Noci pecan: curiosità e caratteristiche

noci pecan proprietà benefici per la salute valori nutrizionali e calorie noci pecanLe noci pecan sono il frutto dell’albero Carya illinoensis, appartenente alla famiglia delle Juglandaceae.

Esistono tre tipologie diverse di questa pianta:

  • Cape Fear
  • Elliott
  • Moreland

La pianta è originaria del Nord America, può superare i trenta metri di altezza e può vivere fino a trecento anni (come il macadamia). Della pianta non si butta via niente perché il legno viene usato come combustibile. Fiorisce in primavera, ma le noci si raccolgono fra ottobre e novembre.

Le noci pecan son costituite da un epicarpo, un mesocarpo e un endocarpo carnosi, ma meno spessi delle noci tradizionali, passano dal verde al colore marroncino.

Curiosità: il termine pecan significa letteralmente “nocciola che richiede una pietra per essere rotta”.

Noci pecan: proprietà e benefici

Questo tipo particolare di noce fa molo bene alla salute, vediamo cosa contiene:

  • acqua 3,50 %;
  • proteine 9,1 %;
  • grassi mono e polinsaturi 71,9 %;
  • fibra alimentare 9,6 %;
  • sali minerali (fosforo, calcio, potassio, ferro, magnesio, zinco, rame, manganese e selenio);
  • vitamine (A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J);
  • folati, beta-carotene, criptoxantina-beta, luteina e zeaxantina;
  • zuccheri (fruttosio, destrosio e maltosio);
  • aminoacidi (acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina, prolina e treonina).

Queste sono invece le proprietà delle noci pecan:

  • aiutano a contrastare l’ipercolesterolemia, riducendo quindi il rischio di malattie cardio vascolari e l’insorgenza di ictus (90 noci pecan possono abbassare il colesterolo del 33%);
  • contrasta la proliferazione delle cellule tumorali, in particolare riguardo il tumore al seno ed alla prostata;
  • contrastano l’invecchiamento precoce grazie al loro grande potenziale antiage, quindi aiuta mantenere l’integrità della membrana cellulare delle mucose e della pelle prevenendo i danni dei radicali liberi;
  • aiutano a tenere sotto controllo la pressione sanguigna;
  • aiutano a far fronte a stress fatica fisica e mentale;
  • sono aperitive, pertanto adatte ai periodi d’inappetenza;
  • grazie al tocoferolo, le noci pecan contribuiscono ad inibire l’ossidazione dei grassi nel sangue;
  • protegge l’apparato biliare dalla formazione dei calcoli;
  • grazie alla buona quantità di fibre promuove il buon funzionamento dell’intestino ed aiuta a spezzare la fame, riducono inoltre l’esposizione al diabete;
  • migliorano la risposta immunitaria;
  • contribuiscono a mantenere giovane ed attivo il sistema nervoso e l’apparato cerebrale;
  • le noci pecan hanno anche proprietà depurative per cui aiutano l’organismo ad espellere tossine e scarti;
  • sono molto utili per la salute dei capelli e per prevenirne la caduta;
  • si rivelano utili per contrastare la terribile sintomatologia di menopausa e sindrome premestruale (dolori, sbalzi di umore, attacchi di fame etc);
  • aiutano ad accrescere la massa muscolare perché molto proteiche.

Passiamo quindi agli usi che si possono fare delle noci pecan.

Noci pecan: uso e controindicazioni

A parte mangiarle al naturale, con questo tipo di noci si posson fare tante altre cose. Caramelle e snack ad esempio, ma anche aromatizzarvi la birra. E’ famosa la torta di noci pecan ma si possono fare anche muffin e creme spalmabili.

Nessuno vieta poi di preparare il pesto, utile per condire la pasta ma anche un risotto. Ad esempio il risotto con i funghi porcini che acquisisce un gusto speciale con l’aggiunta delle noci pecan grattugiate. Un po’ come la noce moscata, possiamo provare ad aggiungerla al purè.

Se abbiamo necessità di tostarle ecco come fare: si possono mettere in forno e spennellarle con poco olio ed infornarle a 180° per n quarto d’ora. Oppure stessa cosa in padella ma con fuoco medio e girandole spesso.

Oltre che sul versante mangereccio possiamo utilizzare le noci pecan anche in cosmesi.

Maschera antiage

occorrente:

  • farina di riso qb,
  • 5 noci pecan,
  • 4 gocce di olio di rosa mosqueta,
  • 3 cucchiaini di olio di mandorle dolci.

Frullare le noci e gli oli ed aggiungere la farina di riso. Quando la maschera è consistente stenderla sul viso e lasciarla in posa 20 minuti. Quindi sciacquare con tè verde freddo, massaggiare qualche goccia di olio di macadamia e far assorbire bene. Attenzione: maschera non adatta a pelli acneiche, ottimale invece per pelli secche.

Maschera viso rigenerante

occorrente:

  • farina d’avena qb,
  • 1 cucchiaio di acqua di rose,
  • 2 cucchiai di gel d’aloe,
  • una manciata di noci pecan,
  • 5 fragole.

Frullare le fragole con le noci pecan, amalgamare con l’aloe e l’acqua di rose quindi aggiungere l’avena. Impastare e stendere sul viso per trenta minuti. Sciacquare con una tisana d’alloro fredda e poi massaggiare il viso con del succo di arancia (limone se la pelle è particolarmente grassa).

Maschera per capelli anticaduta

occorrente:

  • una decina di noci pecan,
  • uno yogurt,
  • 2 cucchiai di olio evo,
  • dieci gocce di olio essenziale di rosmarino,
  • mezzo avocado.

Frullare la polpa dell’avocado con le noci pecan e lo yogurt, unire gli oli ed amalgamare. Stendere sui capelli e lasciare in posa 45 minuti (avvolgere con della pellicola). Quindi sciacquare e procedere con lo shampoo.

Passiamo alle controindicazioni. Come tutta la frutta secca anche le noci pecan possono causare reazioni allergiche (nausea, rigurgito, vertigini, gola e lingua gonfie). Ovviamente non vanno date ai bambini. Anche in caso di gravidanza meglio chiedere al medico. Non eccedete nel consumo possono causare dissenteria e dolori addominali.

Vi piacciono le noci pecan? Le avete mai utilizzate in cosmesi?

Previous

Arachidi: proprietà, benefici, valori nutrizionali, calorie e controindicazioni

Next

Nocciole: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche