Home » Alimentazione » Arachidi: proprietà, benefici, valori nutrizionali, calorie e controindicazioni
Arachidi: proprietà, benefici, valori nutrizionali e calorie. Scopri le proprietà delle arachidi, i benefici per la salute, i valori nutrizionali, le calorie, tutti gli utilizzi, le controindicazioni e gli effetti collaterali dovuti ad un consumo eccessivo.

Arachidi: proprietà, benefici, valori nutrizionali, calorie e controindicazioni

Le arachidi, chiamate anche “noccioline americane”, sono legumi utilizzati per il consumo alimentare, che hanno numerose proprietà benefiche per l’organismo. Molto apprezzate in tutto il mondo, le arachidi sono una importante fonte di grassi monoinsaturi (grassi buoni, molto utili per la salute del cuore), proteine e fibre alimentari. Inoltre, non contengono colesterolo, sono ricche di antiossidanti e fanno molto bene alla pelle e ai capelli.

Chi non si ricorda le proverbiali arachidi di Pippo? Nel fumetto di Topolino, Pippo mangiava delle arachidi per diventare un super eroe ed acquisire i suoi super poteri. Ebbene sì, erano proprio le noccioline americane. E come dimenticare i famosi Peanuts, il cui nome significa proprio nocciolina in inglese?

Ok, forse non ci doneranno realmente dei super poteri, ma una cosa è certa, le arachidi sono ricche di proprietà salutari. Lo sono talmente tanto che il burro di arachidi, ad esempio, è un esempio dei cosiddetti super-food utilizzati per integrare le proteine in chi fa sport. Si può trovare anche il burro di arachidi biologico e il burro di arachidi in polvere.

Come riconoscere le arachidi

Le arachidi sono classificate come frutta secca ma in realtà fanno parte delle leguminose e sono della famiglia delle Papilionacee. La loro terra originaria è il sud America anche se poi si sono rapidamente diffuse in Africa ed in Europa, nel 1800, e nelle zone più calde dell’Asia. La coltivazione ha preso piede anche in Israele dove si coltiva una varietà molto pregiata. In Italia sono molto diffuse in Veneto e in Campania; in Veneto son dette “bagigi”, in Emilia Romagna  “scachetti” e in Toscana“caccaetti”.

Si tratta di un frutto, ovale, giallo scuro coperto da una pellicina rossastra. Il nome botanico della pianta è Arachis hypogaea, si semina in aprile-maggio e si raccolgono le noccioline tra settembre e ottobre.

Curiosità sulle arachidi

Da noi si consumano tostate, in altri Paesi bollite ma per lungo tempo non venivano mangiate, poiché erano considerate cibo per bestie. Con il tempo si scoprì che se ne ricavava dell’olio e vennero elevate a cibo per il genere umano. Ancora molto dopo si è scoperto che lesi poteva lavorare per ricavarne il burro, molto diffuso in America.

Arachidi: calorie e valori nutrizionali

L’arachide è un alimento molto calorico, 100 gr contengono 567 calorie, questo dato rivela già molti segreti di questo frutto: le arachidi sono altamente nutrienti e possono costituire di per se stesse un pasto. Ma attenzione: contengono acido urico e pertanto non è bene esagerare. Sono più nutrienti della carne come possiamo vedere dalla composizione nutrizionale:

  • proteine il 25,5 %
  • fibre l’8,5 %
  • zuccheri il 2,3 %
  • grassi il 49 %
  • minerali (calcio, sodio, fosforo, ferro, potassio, zinco, magnesio, rame, manganese, selenio)
  • vitamine (B1, B2, B3, B5, B6, E, J, PP)
  • aminoacidi (acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, aistina, fenilalanina, glicina, isoleucina, istidina, leucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano e valina)
  • acidi (acido arachico, acido clorogenico, acido stearico, acido gentisico, acido laurico, acido oleico e linoleico, palmitico e caprilico)
  • beta-carotene, quercetina, reverastolo, lecitina, genisteina, coenzima Q10 e rutina.

calorie e valori nutrizionali arachidi

Arachidi: proprietà e benefici per la salute

Ecco quali sono le principali proprietà delle arachidi:

  • aiuta il sistema immunitario, grazie alla ricchezza di sali minerali;
  • galattogene, soprattutto nei Paesi orientali il consumo di arachidi per favorire la produzione di latte è molto in uso;
  • protegge il sistema nervoso;
  • favoriscono la salute della pelle;
  • aiutano la circolazione sanguigna;
  • proteggono il cervello dai danni dell’invecchiamento;
  • antiage, come abbiamo visto sia il cervello, che i nervi, che la pelle  traggono beneficio in quanto sono protetti dall’azione dei radicali liberi;
  • stimolano la fertilità ed aiutano in gravidanza grazie all’acido folico;
  • alleate contro il mal di testa, ebbene sembra che l’abbondanza di coenzima Q10aiutia tener lontana la cefalea;
  • energetiche, difatti molto consigliate agli sportivi;
  • proteggono da cancro ed Alzheimer;
  • ideali contro menopausa e PMS (sindrome premestruale) in quanto ricche di genisteina che riduce il cattivo umore, la depressione e le vampate di calore;
  • alleate dei polmoni, soprattutto nella medicina ayurvedica si ritiene che siano ottime per contrastare i problemi dell’apparato respiratorio;
  • regolarizzanti della pressione;
  • combattono astenia e stanchezza cronica;
  • ipocolesterolemiche, difatti aiutano a tener basso il livello di colesterolo nel sangue;
  • prevengono i calcoli biliari;
  • sono alleate dell’intestino, in quanto ricche di fibre altamente digeribili.

Arachidi: tutti gli utilizzi

Dalle arachidi si ricavano:

  • olio
  • burro
  • farina

In Italia il più diffuso è l’olio, un po’ meno il burro e la farina, molto diffusi invece in America.

Passiamo all’utilizzo delle arachidi: sono un ottimo snack, il burro di può usare per fare dei tramezzini, si possono caramellare ed aggiungere alla preparazione dei dolci.

Ricetta del burro di arachidi fatto in casa

Come anticipato ad inizio articolo, il burro di arachidi è un vero e proprio superfood, tanto da poterlo trovare facilmente nei negozi di alimenti per sportivi. Tra i produttori ci sono infatti proprio le aziende dei prodotti per il fitness, da Myprotein a Foodspring a Prozis.

Ma possiamo anche farcelo in casa, vediamo come.

Ingredienti:

  • 500 grammi di arachidi sgusciate
  • 1 pizzico di sale
  • 25 grammi di olio di semi di arachidi
  • 5 grammi di zucchero di canna
  • un cucchiaino di miele

Procedimento:

Per prima cosa le arachidi vanno passate in forno, a 170 gradi per 15 minuti. Trascorso questo tempo le noccioline vanno messe a freddare. Infine vano frullate insieme all’olio di arachidi ed al miele finché non si ottiene una crema. Si aggiunge il sale e si fa frullare ancora un po’, badate che la crema non deve surriscaldarsi. A questo punto il burro di arachidi si conserva in frigo.

Ricordo che le arachidi si possono coltivare in vaso, hanno bisogno di sole e di un buon terreno ricco di sostanze nutritive. Nei mesi freddi vanno messe al riparo da vento e gelo. Le arachidi tostate non sono adatte alla semina, vanno bene quelle acquistate con il guscio ma non dovete rimuovere la pellicina rossiccia altrimenti non germoglieranno.

Arachidi: le controindicazioni e gli effetti collaterali

Si chiama Arachibuytrofobia ed è il timore che il burro d’arachidi si attacchi al palato, è considerata una vera e propria fobia. Decisamente a queste persone non saranno consigliati i rimedi e gli utilizzi del burro di arachide e degli arachidi in generale.

Ma chi non soffre di questa fobia e tuttavia non s’è mai interessato alle arachidi, né tanto meno il burro dovrebbe prestare attenzione a quanto segue.

ATTENZIONE: le arachidi sono una nota fonte di allergia e possono scatenare forti picchi d’istamina, pertanto si consiglia l’assunzione se si è sensibili ed è bene informarsi riguardo i bambini. Il consumo di arachidi in caso di allergia può provocare attacchi d’asma, vomito, dissenteria, rash cutaneo e shock anafilattico.

Le arachidi sono inoltre molto caloriche, perciò chi tiene alla linea ci vada piano.

Che ne pensate delle proprietà delle arachidi?

Avete mai pensato di avviare una piccola coltivazione o di fare il burro di arachidi in casa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *