Home » Bellezza » Cura del corpo » Pancia piatta: ecco come fare per avere la pancia snella in poco tempo
Pancia Piatta - come fare, dieta, cosa mangiare, esercizi per addominali
Pancia Piatta - come fare, dieta, cosa mangiare, esercizi per addominali. Scopri cosa fare per avere la pancia piatta e snella in poco tempo, la dieta più efficace, cosa mangiare e gli alimenti da evitare e i migliori esercizi per addominali da fare in casa.

Pancia piatta: ecco come fare per avere la pancia snella in poco tempo

Chi di noi nella nostra vita non ha mai desiderato avere una pancia piatta e snella? Per questo motivo, spesso, ci siamo chiesti: cosa fare per ottenere ciò? Esistono molti metodi per ottenere ottimi risultati, tuttavia bisogna compiere una precisazione. Se abbiamo bisogno di eliminare e perdere dai cinque chili in su, è consigliabile affidarsi ad un professionista (dietologo o nutrizionista) che ci fornirà un piano alimentare adeguato al caso e personalizzato in base alle nostre esigenze. Viceversa, se invece abbiamo bisogno solamente di ridurre quel po’ di pancetta che impedisce di fare uscire gli addominali, allora la difficoltà è minore. Nel caso in cui il problema della pancia gonfia persista da qualche tempo, il consiglio che vi diamo è quello di andare dal vostro medico curante per richiedere un test sulle intolleranze alimentari. In rari casi, chi soffre di pancia gonfia, scopre di avere un’intossicazione verso alimenti specifici.

Pancia piatta: dieta (cosa mangiare e cibi da evitare)

In questi ultimi anni sono aumentati a dismisura i siti e le guide per ottenere un’alimentazione che sia finalizzata al mantenimento di una pancia piatta. Nel complesso, seguire un regime alimentare che porti ad avere una pancia piatta vuol dire anche che chi desidera affinare la sua silhouette, dovrà senz’altro fare delle rinunce. Vi è una lista di alimenti da evitare, alimenti che sono controproducenti sia per la pancetta in eccesso che per la pancia gonfia. I principali sono le bevande gassate, le gomme da masticare, gli alcolici, l’abbinamento di pasta e pane assieme, i dolci in abbondanza e i condimenti molto grassi. Inoltre, è buona norma limitare l’assunzione di salumi e insaccati, dei formaggi stagionati.

Gli alimenti da consumare in abbondanza sono frutta e verdura, prediligendo la carne bianca e il pesce al posto della carne rossa. Infine, anche il fumo di sigaretta contribuisce all’aumento del volume addominale. Seguendo questi piccoli consigli alimentari, il vostro ventre tenderà a ridursi già nel giro di una settimana o al massimo di dieci giorni.

Laddove la nostra pancia sia troppo gonfia, è opportuno associare a queste buone abitudini alimentari, l’assunzione d’integratori alimentari che mirino alla stimolazione dei processi digestivi. Poiché, in alcuni casi, la pancia gonfia è causata dalla presenza di ritenzione idrica nel nostro organismo, è opportuno agire per porre rimedio a questo problema. Altre cause che impediscono di sfoggiare una pancia bella e soda sono: la stitichezza, la postura che adottiamo, la muscolatura e problemi relativi all’apparato digerente.

Pancia piatta: come fare per averla

Nel complesso, per avere una pancia piatta bisogna, innanzitutto, regolare le nostre abitudini. Tra esse, la più importante è proprio l’alimentazione. Se abbiamo una pancia tendente al gonfiore, dovremmo eliminare tutti quegli alimenti che causano il disturbo; se invece la pancia è dovuta al grasso che abbiamo depositato, abbiamo bisogno di una strategia brucia grassi super veloce.

In breve, ciò di cui abbiamo bisogno sono: un’alimentazione idonea per pancia piatta, esercizi specifici per gli addominali e allenamenti specifici per la pancia. Diminuire il volume della propria pancia non è cosa impossibile, tuttavia lo diventa laddove voi desideriate farlo in dieci giorni. Solo nel caso in cui il grasso da perdere è realmente poco, possiamo fare allenamenti e diete ferrate per ottenere una pancia piatta, ma fate attenzione perché la difficoltà sta nel mantenerla in seguito. Laddove non abbiamo costanza e regolarità nell’alimentazione e nello svolgimento dell’attività fisica, l’obiettivo non si raggiunge mai in maniera definitiva. Ciò che è d’aiuto, in questi casi, è attuare un piano di allenamento e dimagrimento che sia graduale, pertanto durevole a lungo.

Tra le buone abitudini da adottare per non andare incontro a diete serrate, vi sono quelle di non prendere i mezzi per compiere tratti di pochi chilometri, preferire sempre le scale agli ascensori, evitare indumenti che vanno a comprimere la pancia e l’addome, non fare uso di lassativi, usare integratori naturali a base di erbe che favoriscono la digestione e la depurazione dell’organismo, evitare i super alcolici e compiere passeggiate all’aperto anche d’inverno.

Pancia piatta: esercizi per addominali da fare in casa

Prima di passare in rassegna i migliori esercizi per addominali che potete fare a casa per avere una pancia piatta, è importante effettuare una importante precisazione. Se avete intenzione di avere una pancia piatta con serie infinite di addominali, siete sulla strada sbagliata. L’allenamento di questo tipo vi farà sviluppare gli addominali al di sotto del grasso, ma il grasso rimarrà depositato in quella zona. Per smaltire e bruciare quel grasso bisogna ovviare con la camminata e la corsa.

Di seguito vi elencheremo alcuni esercizi utili per avere una pancia bella e piatta, essi sono dapprima mirati a bruciare le calorie in eccesso e in seguito ad avere una pancia tonica e piatta. Gli esercizi utili ad avere una pancia piatta sono, essenzialmente, da compiere sul posto. Essi vanno a simulare quella che è la camminata o la corsa.

Esercizio N.1

Compiere una camminata sul posto per circa dieci minuti, così da far aumentare il battito cardiaco, facendo entrare il corpo di capacità aerobica. Dopo pochi minuti, portate in alto le ginocchia e aumentate il ritmo della camminata. L’esercizio va ripetuto tre volte così da arrivare a un tempo complessivo di 30 minuti.

Esercizio N.2

Procurarsi uno step o un semplice gradino e salire e scendere dallo stesso. Laddove abbiate anche una musica che vi accompagno, l’esercizio sarà più leggero e coinvolgente. L’esercizio apporta benefici a tutto il corpo, ma la pancia è quella che ne risente positivamente di più.

Esercizio N.3

Posizionarsi in piedi con le gambe leggermente piegate e le mani appoggiate dietro il capo. A questo punto, ruotate il busto sia a destra sia a sinistra. In questo caso, possedere un’ottima elasticità della pelle e dei tessuti muscolari, garantisce un drenaggio migliore e uno smaltimento della massa grassa presente in eccesso.

Esercizio N.4: l’esercizio della bicicletta

Sdraiatevi a terra. Sollevate le gambe, formando con le ginocchia un angolo di novanta gradi. A questo punto spingete le gambe in avanti, alternandole. Il movimento deve essere rotatorio e mai più ampio dell’articolazione. Le mani le potete tenere dietro la testa. Durante l’esercizio, sollevate da terra le spalle e il collo, contraendo i vostri addominali. Ripetete almeno 10 volte il movimento per 3 serie.

Esercizio N.5: i crunch a terra

Di solito è il primo movimento che viene in mente quando si pensa agli addominali. La posizione corretta prevede che l’atleta sia sdraiato supino sul pavimento. Deve poi piegare le ginocchia mantenendo però i piedi fissi a terra. A questo punto, tenendo le mani lungo i fianchi (va bene anche dietro la testa o incrociate sul petto). Bisogna sollevare il busto i avanti. Non deve essere uno sforzo per la schiena, quanto la spinta deve arrivare dagli addominali. Ripetete 3 serie da 10.

Esercizio N.6: l’elevazione delle gambe per far lavorare gli addominali

Ora sempre da sdraiati siete pronti per eseguire un altro esercizio per addominali. Le gambe devono essere stese e sollevate da terra e devono formare un angolo di 90 gradi con il busto. L’esecuzione deve essere in quattro tempi. Ovvero perché le gambe tocchino il pavimento, dovete abbassarle quattro volte di un pochino, contraendo il vostro addome, e mantenendo le posizioni per alcuni secondi. Rifate lo stesso movimento salendo, quindi da terra tornando a 90 gradi. L’esercizio deve essere ripetuto 10 volte (andata e ritorno) per tre serie.


Autore Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *