Home » Rimedi Naturali » Torcicollo: sintomi, cause, rimedi naturali e consigli utili
Torcicollo: sintomi, cause, rimedi naturali veloci, esercizi e consigli utili per prevenirlo. Scopri le cause del torcicollo, cosa fare, quali esercizi sono più efficaci e i migliori rimedi naturali contro il torcicollo.

Torcicollo: sintomi, cause, rimedi naturali e consigli utili

Torcicollo, un brutto fastidio che sembra perdurare un tempo lunghissimo, ma che in realtà si può sconfiggere facilmente. Quali sono le sue cause? Quali sono i rimedi naturali contro il torcicollo? Scopriamolo in questo articolo.

Torcicollo: sintomi e cause

Il torcicollo è un modo per definire un dolore che colpisce la zona dei muscoli del collo. Quando il flusso sanguigno si riduce accade che si manifesti dolore, difficoltà di movimento e contrattura muscolare.

Vediamo quali possono essere le cause del torcicollo:

  • postura scorretta, ad esempio davanti al pc, o quando si guida ma anche quando si dorme;
  • correnti d’aria, il passaggio improvviso da un luogo caldo ad uno freddo o il sostare presso una fonte di aria fredda può determinare l’infiammazione dei muscoli del collo;
  • esposizione al freddo;
  • movimenti bruschi;
  • infezioni;
  • lesioni muscolari come strappi o colpi di frusta;
  • cause neurologiche;
  • infiammazioni trascurate di gola e denti;
  • lesioni al rachide cervicale;
  • malformazioni ossee delle vertebre cervicali.

C’è da dire che le cause possono anche essere di natura emotiva e dovuto allo stress.

In tutto ciò incidono dei fattori:

  • il cuscino, è troppo basso o troppo alto? Ci svegliamo con il mal di collo?
  • il trasporto di oggetti pesanti, come una valigia ad esempio che costringe lo sforzo di un lato;
  • i finestrini aperti in macchina;
  • capelli tenuti bagnati per troppo tempo.

Quante tipologie di torcicollo esistono?

  • muscolare/osteoarticolare dovuto a colpi di freddo, infezioni, artrite ed artrosi;
  • sintomatico che può dipendere da nevralgie, otite, problemi di tiroidea ed emicrania;
  • congenito, dovuto a malattie malformative.

Questa è la sintomatologia con cui si manifesta:

  • contrattura e rigidità dei muscoli del collo;
  • movimenti limitati;
  • dolore muscolare che s’irradia al braccio.

Può causare insonnia.

Chi è maggiormente esposto al rischio di manifestare il torcicollo in maniera cronica?

  • le donne in menopausa
  • chi ha avuto incidenti con traumi al collo, quindi il colpo di frusta
  • chi ha pregressi problemi cervicali
  • chi soffre di artrosi

Cosa fare in caso di torcicollo persistente e doloroso?

E’ utile rivolgersi al medico per scoprirne le cause, il dottore procederà alla visita con palpazione alla ricerca di noduli o corde e valuterà il grado di movimento. Si può procedere poi con delle valutazioni diagnostiche per verificare l’eventuale presenza di degenerazione dei dischi intervertebrali, alterazione dei corpi vertebrali adiacenti, stenosi del canale vertebrale e compressione nervosa.

Torcicollo: rimedi naturali e consigli utili per prevenire questo fastidio

Fra i metodi più apprezzati per risolvere il problema abbiamo quelli naturali. Chiaramente se si tratta di un dolore persistente è bene rivolgersi al medico.

Ecco i rimedi naturali per il torcicollo:

  • impacchi caldi sui punti dolenti, in alcuni casi però anche il freddo potrebbe essere una soluzione occorre valutare attentamente per non peggiorare la situazione, può essere utile in caso di strappo muscolare ad esempio
  • massaggi al collo
  • pomate a base di arnica, artiglio del diavolo, balsamo di tigre
  • tenere una sciarpa calda intorno al collo
  • impacchi di sale caldo, prendere un pezzo di stoffa mettervi dentro del sale e metterlo a scaldare poi appoggiarlo sulla parte dolorante
  • fra i rimedi omeopatici sono molto consigliati la lachnantes tinctoria, l’asconitum e la dulcamara
  • bene gli integratori di equiseto che remineralizzano le ossa
  • seguire corsi di rilassamento
  • fare massaggi con l’olio di lavanda che rilassa e distendeoppure scegliere fra: olio essenziale di abete bianco (analgesico e antinfiammatorio, vasodilatatore), ginepro (calma le infiammazioni del sistema osteoarticolare) o di zenzero (ottimo antidolorifico contro rigidità muscolari e stati dolorosi dovuti a traumi, strappi, stiramenti e mal di schiena)
  • tisane a base di zenzero che è antinfiammatorio e riscaldante
  • tisane a base di valeriana, melissa, passiflora ed escolzia per rilassarsi
  • agopuntura, un metodo molto utilizzato contro i dolori di collo e cervicale
  • rimedi a base di Boswellia ideale nel trattamento di infiammazioni locali, disturbi degenerativi delle articolazioni, ridotte capacità motorie mattutine, dolori muscolari, reumatismi, artrosi, infiammazione dei tessuti molli come tendiniti, miositi e fibromialgia
  • spirea, ottima per alleviare i dolori da reumatismi, artrosi, artrite reumatoide, mal di denti, mal di schiena e dolore cervicale
  • integratore a base di curcuma che aiuta a ridurre le infiammazioni
  • nei Fiori di Bach sono consigliati Rock Water per chi soffre di dolori articolari, contratture e rigidità fisica agli arti e al collo, per una concezione troppo controllata della vita e per chi non riesce ad uscire dai propri scemi e regole; Oak per chi soffre di dolori cervicali contratture di spalle e collo a causa di un eccessivo senso del dovere che non permette riposo, per chi è troppo esigente con se stesso e si occupa troppo del lavoro

Parliamo degli esercizi per torcicollo:

  • piegare molto lentamente la testa in avanti come a voler toccare lo sterno con il mento tornare al punto di partenza
  • piegare il capo con l’orecchio a toccare la spalla prima a destra e poi a sinistra
  • effettuare delle lente rotazioni con il capo prima a destra e poi a sinistra
  • girare la testa come se si volesse toccare il mento con la spalla e tornare in posizione di partenza

I movimenti si effettuano tutti i giorni, mattina e sera, devono essere lenti mai bruschi o forzati.

Ed ecco cosa si può fare per prevenire il torcicollo:

  • non dormire troppo, un eccesso di riposo causa rigidità delle articolazioni e dei muscoli
  • scegliere cuscino e materasso adeguati
  • evitare le posture scorrette
  • cercare di rilassarsi evitando tensioni, ansia e stress
  • eseguire tutti i giorni gli esercizi per la cervicale
  • assumere una postura corretta nel sonno, quindi dormire di fianco
  • evitare gli sbalzi di temperatura
  • eseguire una regolare attività fisica
  • evitare di sollevare carichi pesanti specie con un braccio solo
  • nel caso in cui si pratichi lo yoga evitare le posizioni che sollecitano troppo la cervicale
  • evitare sport di potenza

Non abusare dei farmaci che possono dare effetti collaterali. Non eccedere con i rimedi naturali e non mischiarli fra loro, chiedere sempre la consulenza del medico e dell’erborista.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close