Home » Farmaci e Integratori » Biochetasi®: farmaco per l’indigestone, nausea, acidità, intossicazioni.
Biochetasi®: foglietto illustrativo, uso, prezzo, controindicazioni ed effetti collaterali. Scopri cos'è Biochetasi, a cosa serve, come si usa, quando non dev'essere usato, le controindicazioni e gli effetti collaterali di Biochetasi granulato effervescente per soluzione orale.
(immagine tratta da www.biochetasi.it)

Biochetasi®: farmaco per l’indigestone, nausea, acidità, intossicazioni.

Biochetasi® è un farmaco utile nei casi di indigestione, nausea generica, nausea gravidica, acidità di stomaco, insufficienza epatica, intossicazioni da cattive abitudini alimentari (nello specifico: chetoacidosi).

GENERALITA’

Forma di somministrazione

  • Granulato effervescente per soluzione orale (confezione da 20 bustine).

Principi attivi (per bustina):

  • sodio citrato mg 425,0;
  • potassio citrato mg 50,0;
  • vitamina B1 (come tiamina difosfato estere libero mg 50,0);
  • vitamina B2 (come riboflavina 5-monofosfato monosodico mg 25,0 “pari a mg 23,8 di acido libero”);
  • vitamina B6 cloridrato mg 12,5 – acido citrico mg 100,0.

Eccipienti:

acido malico; sorbitolo; acido tartarico; sodio bicarbonato; polivinilpirrolidone; aroma arancio; saccarina; sodio edetato; propile gallato; saccarosio; fruttosio; glucosio.

*Biochetasi® può essere assunto anche nei pazienti con malattia celiaca.

Obbligo di ricetta

Biochetasi® è un farmaco da banco, di libera vendita nelle parafarmacie e farmacie, senza obbligo di ricetta medica.

Prezzo di listino

Confezione da 20 bustine di granulato effervescente, € 9,90.

*La spesa è detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

Rimborsabilità del S.S.N.

Biochetasi® non è rimborsato dal S.S.N.

Azienda

Sigma-Tau S.p.A – Pomezia (Roma)

Biochetasi foglietto illustrativo prezzo e quando assumere biochetasi prima o dopo i pasti?
(Proprietà dell’immagine: Sigma-Tau S.p.A)

DESCRIZIONE

Biochetasi® è un farmaco da banco O.T.C. (acronimo di ‘Over The Counter’ che tradotto vuol dire ‘sul bancone’, intendendo quindi i farmaci da banco); è un medicinale molto utilizzato in tutti i seguenti casi:

1) Cattiva digestione, Acidità di stomaco, Nausea, Insufficienza epatica.

Si parla di cattiva digestione (o indigestione, o meglio ”dispepsia”) quando si avvertono disturbi localizzati nella parte superiore dell’addome (definita “epigastrio”, conosciuta anche come “bocca dello stomaco”). Questi disturbi possono essere molto generici e comprendono i seguenti:

  • dolori e crampi, bruciore di stomaco (acidità di stomaco, o anche fino al petto);
  • senso di pesantezza (anche dopo pasti molto leggeri);
  • mancanza di appetito ed alito cattivo;
  • eruttazione, nausea, aumento della salivazione;
  • rigurgito, anche fino alla gola;
  • mal di testa, sudorazione fredda.

L’indigestione può essere causata da vari fattori quali, ad esempio, i seguenti:

  • eccessi alimentari, eccessi di grassi negli alimenti, sedentarietà, obesità;
  • eccessi di alcool, fumo, bevande gassate, caffè;
  • consumo dei pasti in maniera frettolosa;
  • consumo di alimenti “nuovi” (rispetto alle proprie abitudini);
  • intossicazioni alimentari o intolleranze alimentari;
  • uso di particolari farmaci (tra i quali, ad esempio, gli antidolorifici da banco);
  • malattie già esistenti (per esempio reflusso gastroesofageo, gastrite, malattie epatiche, deficit degli enzimi digestivi dell’organismo, scarsa motilità gastrointestinale, infezioni da Helicobacter pylori ed altre similari);
  • stress.

2) Nausea gravidica.

Biochetasi® è utilissimo anche nella nausea in gravidanza; questo particolare disturbo tipico delle mamme “in attesa” si presenta più spesso durante i primi mesi della gestazione, e non è da considerarsi una malattia.

La nausea gravidica può invece creare problemi se è troppo intensa e frequente, così da determinare una eccessiva perdita di liquidi e nutrienti. Biochetasi® risolve nell’immediato questa condizione che, se protratta, deve comunque essere valutata dal medico.

3) Intossicazioni da cattive abitudini alimentari: chetoacidosi.

Biochetasi® risulta particolarmente utile nel caso delle intossicazioni “chetonemiche” da cattiva abitudine alimentare, cioè le Chetoacidosi. Questa particolare condizione metabolica è meglio conosciuta (nel caso colpisca i bambini) con il termine “acetone”. Non si tratta di una vera e propria malattia, ma piuttosto di una serie di sintomi che possono essere causati da varie condizioni (che in genere hanno breve durata, ma possono anche essere croniche).

La chetoacidosi si presenta quando il nostro organismo ha esaurito gli zuccheri disponibili a fornire energia vitale, e per ricavare energia comincia a bruciare i grassi di deposito. Questo stato potrebbe sembrare vantaggioso per chi intende dimagrire, in realtà non lo è. Infatti nella chetoacidosi i grassi vengono bruciati in modo scorretto (proprio per l’assenza di zuccheri), il normale metabolismo viene alterato (il Ciclo di Krebs viene rallentato o addirittura bloccato) e questo porta ad una resa energetica poco efficiente, ma soprattutto porta ad un eccesso di formazione di “corpi chetonici” (acetone, acido acetoacetico, acido beta-idrossibutirrico).

Queste sostanze in eccesso provocano tossicità che si manifesta con i seguenti sintomi:

  • alito cattivo (come di frutta marcia), infatti i polmoni stanno cercando di espellere l’eccesso di acetone mediante la respirazione;
  • nausea e vomito (anche prolungato, che può portare a disidratazione);
  • lingua asciutta e patinosa;
  • rifiuto del cibo, respiro affannoso, dolori addominali;
  • malessere generale con mal di testa e senso di confusione.

La chetoacidosi può essere provocata da vari fattori (soprattutto nei bambini):

  • in conseguenza ad un episodio febbrile;
  • in conseguenza ad un periodo di stress;
  • in conseguenza ad un digiuno.

Infatti queste condizioni (quando prolungate) comportano un dispendio notevole di energia che, oltre a consumare tutti gli zuccheri disponibili, consuma eccessivamente e troppo rapidamente i grassi.

Altre condizioni che possono portare a chetoacidosi sono gravidanza, alimentazione povera di carboidrati, eccessi di alcool, malattie del metabolismo, diabete.

N.B. Biochetasi® è estremamente efficace nel risolvere le suddette condizioni, anche se un eventuale loro persistenza nel tempo deve far pensare che sia opportuno rivolgersi al proprio medico curante.

LA SUA AZIONE

Biochetasi® contiene sostanze in grado di tamponare chimicamente l’eccesso di acidità, risolvendo così il bruciore ed il dolore gastrico, e prevenendo il bruciore al petto. Queste sostanze sono il sodio citrato ed il potassio citrato (antiacidi).

Biochetasi® risolve lo stato di indigestione, ed è un valido disintossicante per i casi di chetoacidosi o di insufficienza epatica. Il farmaco ripristina il metabolismo alimentare alterato nelle suddette condizioni. Biochetasi® risolve anche la nausea che può essere presente, compresa quella gravidica.

Per queste ultime azioni intervengono gli altri componenti di Biochetasi®, cioè le vitamine del gruppo B presenti.

La vitamina B1 (tiamina)

Interviene nel metabolismo del glucosio, favorendone il corretto utilizzo da parte dell’organismo e la sua conversione in energia. Inoltre, questa vitamina è spesso carente negli stati di intossicazione da alcool, e ciò favorisce le indigestioni e le chetoacidosi. Può essere altresì carente nello stato di gravidanza, nell’allattamento, e durante gli stati febbrili.

La vitamina B2 (riboflavina)

Interviene nel metabolismo di carboidrati, proteine e grassi favorendo la produzione di energia a partire da questi substrati. Gli stati di intossicazione da alcool favoriscono la sua carenza, così come gli eccessi di caffeina.

La vitamina B6 (piridossina)

Anche questa vitamina interviene nel metabolismo di carboidrati, proteine e grassi. E’ stato dimostrato che una sua carenza favorisce l’insorgenza di nausea e vomito.

UTILIZZO

Biochetasi® si presenta come granulato effervescente per soluzione orale al gusto arancia, in bustine (da 5 g ciascuna). Il contenuto della bustina va versato in mezzo bicchiere d’acqua e disciolto con l’aiuto di un cucchiaino, quindi deve essere assunto per via orale secondo la seguente posologia:

  • Adulti: 2 bustine, per un massimo di 3 volte al giorno.
  • Bambini (sotto i 12 anni): 1 bustina, per un massimo di 3 volte al giorno.

L’utilizzo nei bambini andrebbe comunque discusso preventivamente con il proprio medico curante.

N.B.

Dopo l’assunzione di Biochetasi® è normale osservare una colorazione più gialla dell’urina, anche più volte consecutivamente. Ciò è dovuto alla normale eliminazione, per via urinaria, della vitamina B2 (riboflavina).

I soggetti con forte senso di nausea e vomito potrebbero non riuscire ad assumere la soluzione orale di Biochetasi®, in questi casi è opportuno ricorrere alla forma di assunzione “Biochetasi® supposte” (non descritta in questa trattazione).

Biochetasi® deve comunque essere utilizzata solo per brevi periodi di trattamento. In caso di ricorrente persistenza dei sintomi è opportuno consultare il medico.

POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI

L’uso Biochetasi® (ai normali dosaggi indicati) non determina nessun effetto indesiderato.

Biochetasi® non altera la capacità di guida di mezzi di trasporto, né quella di conduzione di macchinari.

CONTROINDICAZIONI E CAUTELE

Consiglio

Nessun farmaco (o integratore) deve essere utilizzato dietro consiglio di persone che non siano professionisti sanitari qualificati (per es. farmacisti, medici, biologi, erboristi).

Non utilizzate farmaci (o integratori) dietro consiglio di persone non qualificate, solo perché esse ne hanno avuto giovamento: ognuno di noi è un caso “unico” che può essere valutato solo da un professionista.

Pediatria – Gravidanza – Allattamento

Biochetasi® può essere assunto dai bambini (se in età pediatrica, preferibilmente sotto controllo medico). Biochetasi® può essere assunto anche dalle donne in gravidanza o allattamento, anche in questi casi opportunamente sotto controllo medico.

Malattie in atto o passate

Si tenga conto della presenza di zuccheri nella composizione, in caso di diabete o malattie da alterazione del metabolismo degli zuccheri.

Si tenga conto della presenza di sodio nella composizione, i soggetti con ipertensione dovrebbero consultare il medico prima di assumere Biochetasi®.

Allergie, ipersensibilità ed intolleranze

Si raccomanda di osservare la composizione insieme al farmacista, sia riguardo i principi attivi sia riguardo gli eccipienti. Non somministrare il prodotto se siete allergici (o ipersensibili, o intolleranti) ad uno dei componenti.

Le manifestazioni allergiche (o di ipersensibilità, o di intolleranza) possono comparire anche per la somministrazione di sostanze che sono SIMILI CHIMICAMENTE a quelle che dovreste evitare. Le persone con tendenza a queste reazioni devono verificare anche la presenza di queste sostanze, insieme al farmacista o al medico.

Biochetasi® può essere assunto anche dai pazienti con malattia celiaca.

INTERAZIONI CON ALTRE SOSTANZE

Nessun caso di interazione con altri medicinali è stato riportato.

CONSIGLI FINALI

Si consiglia di conservare il prodotto ad una temperatura non superiore ai 25°C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Il prodotto è un medicinale; per una più precisa attenzione nel suo utilizzo si raccomanda di leggere il foglietto illustrativo allegato nella confezione; per qualsiasi dubbio rivolgersi al vostro farmacista o al vostro medico curante.

Come per l’utilizzo di qualsiasi altro prodotto (integratore o farmaco che sia) si consiglia SEMPRE di riferire al farmacista, o al medico, eventuali malattie in atto PRIMA dell’acquisto e dell’assunzione.

Autore Dr. Livio Chiesa

blank
Dottor Livio Chiesa: Farmacista direttore, autore di testi farmaceutici e fitoterapici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *