martedì, Aprile 16 2024

I rimedi per stanchezza fisica e mentale

La condizione di stanchezza fisica e mentale è piuttosto comune, nelle persone. Tende ad arrivare all’improvviso, manifestandosi in maniera anche importante, come una sorta di svuotamento di energie, e non è piacevole.

Gli impegni, lo stress, le ansie generate dalla frenetica quotidianità non aiutano, ma tanto è possibile fare per poter gestire questi stati al meglio, senza sensi di colpa e attuando pratiche in grado di dare concreti benefici.

Se vi state domandando quali sono i rimedi consigliati per chi avverte stanchezza e sonnolenza non vi resta che continuare a leggere: ne parliamo proprio in questo articolo. Soluzioni rivolte a un benessere psico-fisico e a una migliore qualità della vita.

Cosa si intende per stanchezza fisica e mentale?

La stanchezza è meglio conosciuta in ambito medico come astenia. Si tratta di una condizione che tende a capitare alla maggior parte delle persone e che vede l’abbassamento dei livelli di energia, con la conseguente sensazione di affaticamento e spossatezza.

Non interessa unicamente il lato fisico ma anche quello cognitivo ed emotivo, causando un aumento dell’irritabilità e la comparsa di sbalzi d’umore. Stanchezza fisica e mentale sono solitamente distinte, ma in realtà si trovano l’una accanto all’altra, necessariamente vanno insieme. Lo conferma un detto antico e sempre molto valido: mens sana in corpore sano.

Situazioni che possono essere momentanee ma che non raramente tendono a protrarsi nel tempo: in questo caso si parla di stanchezza cronica. Un fenomeno che vede alla base manifestazioni quali stati d’ansia, tachicardia, apatia, irrequietezza, cefalea, depressione e naturalmente insonnia.

Ricordiamo che in Italia sono circa 6 milioni le persone che soffrono di ansia, mentre quelle che accusano disturbi del sonno sono ben 12 milioni: questi i dati riportati dall’AIMS (Associazione Italiana per la Medicina del Sonno) e che vedono 1 adulto su 4 affetto da insonnia cronica o transitoria.

L’insonnia è alla base sia della stanchezza cronica sia di quella momentanea, quest’ultima caratterizzata anche dalla comparsa di sintomi quali mal di testa, spossatezza, gambe pesanti, dolori muscolari e difficoltà nella concentrazione. Le statistiche confermano che non si tratta di qualcosa di infrequente, ma di decisamente comune.

Quali sono le cause

Le cause che stanno all’origine della stanchezza sono molteplici. La prima è considerata la presenza di carichi di lavoro importanti, per non dire eccessivi. Motivo per cui prendersi del tempo per sé rappresenta uno dei rimedi per stanchezza fisica e mentale pressoché indispensabili, in modo da staccare e recuperare le energie, facendo attività piacevoli e appaganti.

Riposo non va confuso con pigrizia. Lo conferma lo sport, basta anche una semplice camminata nella natura e per chi ha la fortuna di abitare al mare sulla spiaggia, in grado di assicurare notevoli benefici per la salute. E prevenire le condizioni di stanchezza momentanea o cronica.

Non mancano naturalmente lo stress, gli effetti collaterali di farmaci, gli sforzi fisici e mentali, tra le cause, nonché fenomeni di tipo stagionale. Non stupisce la sensazione di spossatezza e stanchezza d’estate, ad esempio, un momento dell’anno in cui il caldo mette inevitabilmente il corpo a dura prova, comportando un’azione a livello elettrolitico, vitaminico e idrico.

L’alimentazione è basilare e può fare molto. È necessario sia varia e completa, fortemente idratante nel caso dei caldi estivi, ricca di frutta, verdura, ma anche proteine nutrienti come quelle del pesce, acqua e bevande non eccessivamente zuccherate. Per gli sfizi, che influenzano positivamente il buon umore, sono validi i centrifugati e gli infusi a freddo: senza zuccheri aggiunti e dotati di importanti elementi naturali in grado di dare un’azione distensiva.

Rimedi per stanchezza fisica e mentale: sempre più naturali

Abbiamo già visto alcuni rimedi per stanchezza fisica e mentale parlando delle cause. Soluzioni semplici e mai scontate, quali un’alimentazione bilanciata, una buona gestione del tempo libero, con un focus non secondario su un’attività regolare: la costanza è uno degli elementi preventivi capace di fare la differenza.

Da non sottovalutare l’assunzione regolare di integratori, a base di vitamine e minerali. Questi si possono reperire secondo formulazioni che non presentano effetti spiacevoli sull’organismo ma che prevedono, al contrario, un benessere al 100%.

Il luogo ideale dove trovarli? La farmacia, vista la presenza di professionisti preparati e in grado di consigliare al meglio, uniti a prodotti concepiti in maniera mirata da aziende qualificate. Un discorso che vale anche per le farmacie online, le quali offrono sia un servizio di consulenza telematica sia offerte anche importanti.

Gli integratori non sono da considerare come sostituti all’interno della dieta che, non ci stancheremo mai di ripeterlo, è necessario sia variegata e ben bilanciata, in maniera modulata ad hoc a seconda delle stagioni. Ad esempio, se da un lato è importante bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, d’estate è normale arrivare e persino superare i 2 litri.

Gli integratori sono concepiti secondo diverse formulazioni, tutte frutto della tradizione erboristica e medicale, capaci di agire sulle cause e in maniera specifica: sull’ansia, sulla stanchezza in generale, sui disturbi del sonno, per fare degli esempi. Soluzioni in grado di intervenire anche a livello preventivo, da inserire in uno stile di vita all’insegna del benessere.

Previous

Afte: cosa sono e quali sono i rimedi

Next

Ampia crescita degli e-commerce dedicati ai farmaci e al benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche