martedì , 28 febbraio 2017
Home » Rimedi Naturali » Pancia gonfia: cause, rimedi naturali e consigli per sgonfiare la pancia
Pancia gonfia - cause, rimedi naturali e consigli per sgonfiare la pancia
Pancia gonfia: cause, rimedi naturali e consigli per sgonfiare la pancia. Scopri le cause della pancia gonfia e dura, cosa fare per prevenire i gonfiori addominali, cosa mangiare, i cibi da evitare e i migliori rimedi naturali contro la pancia gonfia e dolorante.

Pancia gonfia: cause, rimedi naturali e consigli per sgonfiare la pancia

Ti capita mai di provare quella brutta sensazione di avere la pancia gonfia? Vi siete mai chiesti perché la pancia diventa gonfia, dura e dolorante con conseguenze noiose e tutt’altro che piacevoli?

Con pancia gonfia, s’intende una fastidiosa tensione e gonfiore dell’apparato gastrointestinale dovuto a gas stagnanti che provocano anche dolorosi spasmi, altre volte dovuta all’adipe in eccesso, fra l’altro molto dannoso in questa zona. I gas come ben sappiamo provocano meteorismo ed anche dissenteria e sono dovuti alla cattiva masticazione, al consumo di cibi che fermentano, il fumo delle sigarette e la cattiva digestione. Il grasso addominale, invece, è quello che davvero dovrebbe preoccupare perchè: può creare danni cerebrali e cardiovascolari e qui entrano in gioco, fra le cause, la non salutare alimentazione ed il poco movimento.

Pancia gonfia: le cause

La prima causa della pancia gonfia è ovviamente l’alimentazione e le intolleranze alimentari. Se mangi un determinato cibo, e poi la tua pancia si gonfia creandoti problemi allora potresti esser intollerante a quel cibo. Si scopre che ad un semplicissimo test, potresti così scoprire che sei intollerante al lattosio o al glutine ad esempio.

Altre cause più frequenti dell’aumento del volume della pancia sono:

  • L’assunzione di cibi infiammatori, con conseguente innescarsi di uno stato di infiammazione cronica;
  • La cirrosi epatica, spesso dovuta all’abuso di alcolici;
  • Alcune forme cancerogene come quelle a carico del colon;
  • L’instaurarsi di una semplice infiammazione del colon, nota anche come colite;
  • L’accumulo di tensione psicologica no altrimenti scaricata;
  • L’eccessivo ingerimento di cibi e acqua in periodi di tempo brevi;
  • Un’occlusione intestinale;
  • L’abitudine a mangiare in maniera eccessivamente veloce;
  • Alcune intolleranze alimentari;
  • Una peritonite o un endometriosi in atto.

I sintomi della pancia gonfia

Uno dei sintomi principali della pancia gonfia e dura è proprio, come riferisce il termine, un aumento del volume della parte addominale del corpo. L’addome, inoltre, risulta al tatto particolarmente duro e teso. Benché la causa ultima sia un aumento rapido del gas presente all’interno della pancia, dell’intestino e dello stomaco, numerosi sono i sintomi che presenta nel soggetto che accusa il malessere: essi sono la diarrea, la stipsi, l’eruttazione, la flatulenza, i crampi addominali, etc.

Pancia gonfia: consigli per prevenirla

Per prevenire i sintomi della pancia gonfia, è consigliabile per prima cosa eliminare quelle fonti di stress eccessivo che causano malessere. Laddove ciò non sia possibile, sarebbe bene aiutarsi con l’utilizzo di tecniche di rilassamento, anche autogene. Viceversa, è possibile frequentare corsi di tai-chi, pilates, yoga che rieducano l’organismo alla corretta respirazione e rilassano i muscoli. Inoltre, è necessario assicurare al proprio organismo, sempre un’adeguata e corretta idratazione, dal momento che spesso la pancia gonfia è causata da una severa ritenzione idrica. Si consiglia l’assunzione di almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

Pancia gonfia: cosa mangiare e gli alimenti da evitare

Ciò che mangiamo ogni giorno determina in maniera chiara e diretta quella che è la nostra salute. Il primo monito è di masticare con estrema lentezza, soprattutto se pensiamo di non avere abbastanza tempo (es. a lavoro). Questo, infatti, produrrà subito fastidi e malesseri con conseguente gonfiore della pancia.

Tra gli alimenti utili per chi soffre di pancia gonfia, ritroviamo: il tè verde, lo yogurt bianco intero, il pepe, il grano saraceno, il pesce, il peperoncino, il pompelmo ed il cavolo rosso. Tutti gli alimenti appena elencati costituiscono delle validissime alternative a tanti medicinali o altri rimedi per combattere i sintomi della pancia gonfia. Essi, infatti, sono per natura dei tipi di alimenti che aiutano e sostengono la depurazione dell’organismo, nonché la stimolazione di tutte le attività intestinali deficitarie in caso di pancia gonfia. Tali alimenti vanno a incidere direttamente sulla quantità di gas presenti nella zona dello stomaco in quella intestinale, pertanto sono da evitare (o almeno da ridurre) alimenti quali i carboidrati per la loro eccessiva quantità di amido, le salse troppo piccanti e i legumi.

Riepilogando, ecco cosa mangiare quando si ha la pancia gonfia:

Ed ecco gli alimenti che incrementano il gonfiore della pancia:

  • legumi
  • cavolfiori
  • broccoli
  • cavoletti di Bruxelles
  • cipolle
  • peperoni
  • agrumi

Ti stai chiedendo che fine ha fatto la carne? Sono ammessi tacchino e pollo ai ferri. Sono concessi anche uova, formaggio magro, tonno al naturale e pesce lesso.

Infine, è necessario consumare almeno 5 pasti al giorno, purché siano di piccoli dimensioni, così da evitare che la digestione sia affaticata e si accumuli tanta aria nello stomaco.

Nella dieta alimentare, per chi soffre di pancia gonfia, non devono mai mancare le fibre, soprattutto quelle contenute nelle verdure di colore verde. Si consiglia la completa esclusione dei cibi fritti o eccessivamente conditi. Inoltre, è opportuno anche ridurre o eliminare l’ingerimento di bevande gassate: esse, acqua compresa, costituiscono una delle cause principali legate all’alimentazione, dell’instaurarsi di pancia gonfia.

Pancia gonfia: i rimedi naturali

Da sempre i rimedi naturali si costituiscono come una validissima alternativa ai classici medicinali, principalmente poiché essi in genere non hanno nessun tipo di effetto collaterale. Oltre alla corretta alimentazione, di cui abbiamo parlato nelle righe precedenti, esistono alcuni rimedi della nonna contro la pancia gonfia e dura sempre efficaci. Vediamo quali sono:

  • Tisane: esse sono un valido aiuto per sconfiggere i sintomi della pancia gonfia. Le migliori sono quelle ad anice, esse sono utilizzate spesso dopo aver assunto una quantità di cibo maggiore rispetto al solito. Se poi la causa del gonfiore è emotiva, quindi magari legata ad uno stato di ansia, di stress o di paura, allora è meglio intervenire con le tisane rilassanti a base di camomilla, valeriana, tiglio, melissa e biancospino;
  • Lo zenzero: assumere dello zenzero in polvere favorisce il riequilibrio dei processi intestinali e digestivi, aiutando a prevenire la comparsa del gonfiore a livello addominale. Se non vi piace assumerlo in questo modo, oltre a scioglierlo in un bicchiere di acqua tiepida, potete utilizzarlo come condimento delle vostre pietanze;
  • Il carbone vegetale: esso è una delle migliori opzioni per eliminare i gas in eccesso che si formano nella pancia, soprattutto se il fastidio è persistente;
  • I fermenti lattici vivi: essi, presenti in dosi massicce nello yogurt bianco, sono utilissimi per aiutare il proprio organismo a riequilibrarsi, favorendo i processi intestinali e digestivi. I più noti, spesso presenti in molti yogurt sono il Lactobacillus Acidophilus, il Bifidobacterium e il Lactobacillus Casei.

Oltre a questi tipi di rimedi, è possibile affidarsi alle cure omeopatiche. Esse sfruttano l’Argentum Nitricum, il Lycopodium o il Kalium Carbonicum e alleviamo di molto i gonfiori addominali, specie per coloro che soffrono di questi fastidi durante le ore serali.

Consigli per chi soffre di pancia gonfia

In genere, chi soffre spesso di pancia gonfia, trova grandissimi benefici nello svolgimento di attività fisica. Poiché spesso all’origine di questo malessere vi è un rallentamento dei processi digestivi causati dall’eccessiva sedentarietà, il movimento fisico giornaliero si presta a essere un’ottima strategia di cura e di prevenzione del gonfiore addominale. Fare palestra, o anche una semplice camminata di un’ora al giorno, è tra le migliori abitudini da adottare in caso di pancia gonfia. Tra le pratiche sportive sono molto utili lo yoga e la ginnastica dolce.

Se sei una donna potresti avere familiarità con la pancia gonfia durante il ciclo mestruale, anche in questo caso occorre tener d’occhio la dieta, abolire il sale e bere tantissima acqua (almeno 2 litri al giorno).

Infine, mai andare a letto subito dopo aver mangiato. Tale pratica favorisce il blocco della digestione e causare tutti i sintomi tipici della pancia gonfia. Viceversa, basta addormentarsi anche due ore dopo aver mangiato per avere la certezza di poter scongiurare eventuali fastidi sia a livello intestinale che digestivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close