domenica, Luglio 21 2024

Sono sempre di più le persone che decidono di stipulare un’assicurazione sulla salute, per tutelare il proprio benessere e quello dei propri cari. Prima di capire cosa considerare per capire quale polizza scegliere, occorre capire a cosa serve la polizza sanitaria.

In generale, la polizza sanitaria permette di ottenere un rimborso delle spese mediche relative alle visite private. Alcune soluzioni, in più, permettono di accedere a un’assistenza medica 24 ore su 24 in caso di necessità e offrono servizi aggiuntivi che consentono di mantenere uno stile di vita sano e tutelare la propria salute a 360°.

Tuttavia, scegliere un’assicurazione sanitaria privata per sé e la propria famiglia non è semplice, ed è necessario considerare diversi fattori. Di seguito in principali.

I servizi inclusi

Uno dei fattori principali da considerare nella scelta dell’assicurazione per la salute sono i servizi aggiuntivi. Alcune polizze, infatti, includono dei servizi specifici che permettono una prevenzione efficace delle malattie, attraverso programmi di screening o consulenze mediche preventive. Inoltre, ci sono delle soluzioni che permettono di ottenere consigli da esperti e un’assistenza medica continua in caso di necessità con pochi e semplici click.

È fondamentale valutare questi servizi poiché potrebbero essere necessari per evitare problemi di salute futuri. Un altro aspetto da considerare è la possibilità di accedere a strutture sanitarie convenzionate a tariffe agevolate. Alcune polizze sanitarie, infatti, possono vantare delle convenzioni con studi medici, cliniche, ospedali ecc.

Politiche di rimborso e di copertura

Prima di scegliere un’assicurazione sanitaria è necessario considerare le politiche di rimborso delle diverse compagnie assicurative. Infatti, ci sono diverse modalità di gestione delle spese mediche.

Alcune compagnie assicurative prevedono il rimborso delle spese sostenute dall’assicurato. Quest’ultimo dovrà quindi inviare le ricevute alla compagnia assicurativa e attendere il rimborso secondo i tempi e le modalità stabilite dal contratto. In altri casi, invece, può essere previsto il pagamento diretto da parte della compagnia assicurativa presso una struttura convenzionata, senza l’anticipo delle somme.

Le garanzie di una polizza sanitaria possono essere di diversa tipologia. Con riferimento alle politiche di copertura, è bene sapere che esistono diverse garanzie, quali ad esempio quelle indennitarie, a rimborso, per invalidità permanente e molte altre ancora.

Con riferimento alla polizza indennitaria, questa copre a chi decide di stipularla, una determinata somma di denaro per ogni giorno di ricovero oppure una somma che sia capace di coprire ogni giorno di convalescenza che si deve avere dopo un periodo passato all’interno di una struttura. Ad esempio, alcune compagnie assicurative permettono di ottenere una polizza simile anche per un’ingessatura nel caso di fratture alle ossa.

Per quanto concerne le polizze c.d. a rimborso, si tratta di soluzioni che riconoscono all’assicurato il rimborso delle spese mediche che si devono effettuare per curare una determinata malattia oppure un infortunio subito. Oltre a questo, può essere opportuno rivolgersi a delle compagnie assicurative che possano offrire polizze personalizzabili e flessibili come, ad esempio, Cattolica che da anni opera in questo settore.

Previous

Come dimagrire il viso: 5 consigli utili

Next

Si può bere la coca cola in gravidanza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche