domenica, Luglio 21 2024

La Coca Cola in gravidanza fa male? Parliamo di una delle bevande più amate del mondo, consumata soprattutto durante alcune occasioni, come feste, pizza o panino in compagnia.

Una donna incinta può berla? Bere Coca Cola in gravidanza non è del tutto sconsigliato, ma sarebbe meglio evitare per una serie di motivi.

Questa bevanda contiene zuccheri e caffeina, due sostanze che andrebbero molto limitate durante i 9 mesi di gestazione. In particolare, è la caffeina che deve essere consumata con molta moderazione, non più di 300 mg al giorno.

Questa quantità è facilmente raggiungibile, bastano due caffè, oppure del tè verde o della cioccolata. Per questo motivo, bisogna tenere sotto controllo l’alimentazione durante la giornata e limitare tutto il resto, se si vuole bere un bicchiere di Coca Cola.

Quali sono i rischi della Coca Cola in gravidanza?

I rischi sono legati a questi due ingredienti: la caffeina e gli zuccheri (dolcificanti) presenti in alte quantità nella bevanda. La caffeina viene digerita e metabolizzata in molto tempo, andando avanti con la gravidanza, anche la decomposizione è più lenta e il feto viene esposto agli effetti negativi.

Molti studi affermano che bere caffeina in gravidanza aumenta il rischio di aborto spontaneo, parto prematuro, basso peso del neonato al momento della nascita, ritardo dello sviluppo del feto. Gli zuccheri presenti nella Coca Cola sono molteplici tra cui sucralosio, asparatame e saccarina, questi possono provocare un aumento delle glicemia, da evitare in caso di gravidanza.

Posso bere Coca Cola in gravidanza?

Si, puoi bere Coca Cola in gravidanza, ma cerca di limitarla molto o se puoi, evitala. Anche perché non apporta benefici nutrizionali. Una lattina di Coca Cola ha 32 mg di caffeina, mentre una di Diet Coke 42 mg, se già durante la giornata, hai consumato alimenti o bevande contenente la caffeina, non berla.

Se vuoi una bevanda gassata, puoi sempre optare per una Fanta o una Sprite, tuttavia, ricorda che entrambe hanno al loro interno i dolcificanti che abbia citato in precedenza.

5 motivi per i quali dovresti evitare di bere la Coca Cola

Pur non essendo espressamente proibita, ci sono tanti altri motivi, che si aggiungono ai primi due già citati, per i quali dovresti valutare la possibilità di non consumare questa bevanda durante la gravidanza.

  • La Coca Cola può causa disidratazione durante i mesi di gestazione
  • Se hai problemi di nausea, può peggiore i sintomi, in quanto bevanda gassata
  • Può limitare l’assorbimento di importanti nutrienti per la mamma e il feto
  • Contiene coloranti artificiale che possono essere dannosi per il nascituro
  • In caso di reflusso gastrico o gonfiore addominale dovuto alla gravidanza, la Coca Cola può peggiorare i sintomi.

Bevande da bere in gravidanza alternative alla Coca Cola

Se vuoi consumare una bevanda durante i mesi di gravidanza, puoi optare per alternative più salutari. Ad esempio, dell’acqua tonica, oppure dell’acqua frizzante o aromatizzata (succo di limone, lime, arancia o cetriolo).

Puoi scegliere anche di consumare bevande analcoliche a base di erbe o estratti di frutta, che sono prive di caffeina e zucchero aggiunto. Ottimi gli infusi di camomilla, menta, o altre erbe o fiori, da consumare come piacevoli bevande calde o fredde in qualunque momento della giornata.

Previous

Polizza sanitaria: come scegliere quella più adatta alle proprie esigenze?

Next

Paralisi del sonno, la sensazione di non riuscire a svegliarsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche