Home » Rimedi Naturali » Rimedi naturali per i disturbi più comuni
Rimedi naturali e rimedi della nonna per i disturbi più comuni. Scopri i rimedi naturali più efficaci per affrontare i disturbi più comuni, dal raffreddore al mal di testa o dolori senza ricorrere ai farmaci.

Rimedi naturali per i disturbi più comuni

Per quasi tutti i disturbi più comuni esistono dei rimedi naturali, questo non significa abbandonare la medicina e i farmaci perché non tutti i disturbi si possono curare senza. Occorre fare anche attenzione a non esagerare con i rimedi naturali, specie quelli fitoterapici, bisogna seguire le indicazioni posologiche e parlare con l’erborista e con il medico. Bisogna sempre ricordarsi di non esagerare e che molti rimedi non hanno lo stesso effetto immediato dei farmaci.

Rimedi naturali per il mal di testa

Il mal di testa può avere diverse cause e prima di prendere un farmaco potete provare uno di questi rimedi:

  • tisana di basilico, basta mettere a bollire in acqua calda per una decina di minuti 4 foglie di basilico e poi bere tiepido;
  • affettare una patata ed applicare una fetta per tempia attendere finché il dolore non allenta la morsa;
  • massaggiare il collo in caso di mal di testa da cervicale;
  • immergere le mani in acqua fredda ha un effetto vasocostrittore;
  • annusare l’aceto, idem come sopra;
  • annusare un olio essenziale di lavanda che è rilassante e distensivo;
  • fare un impacco freddo sulla nuca o sulle tempie;
  • sdraiarsi al buio o con una luce soffusa in silenzio;
  • frizionare qualche goccia di un olio balsamico sulle tempie (es. olio 31).

Evitate movimenti buschi con la testa, suoni e luci forti, cioccolata e alcolici. Se il mal di testa è associato alle vertigini chiedere il parere del medico.

Rimedi naturali per il mal di gola

Il fastidio alla gola, come l’influenza e il raffreddore sono caratteristici dei periodi invernali.

Possiamo contrastarlo con i seguenti rimedi:

  • gargarismi con aceto di mele, ne basta un cucchiaino di aceto di mele in un bicchiere d’acqua;
  • la tisana di timo fredda è ottima per dei gargarismi idem la santoreggia ed il fieno greco;
  • la tisana alla cannella è spesso indicata come ideale per alleviare il mal di gola ma attenzione perché può abbassare notevolmente la pressione;
  • una tisana casalinga molto riconosciuta è quella a base di bucce di cipolla, si fanno bollire e poi si beve l’infuso filtrato;
  • latte caldo e miele, solo da assumere se non si soffre di ipersecrezione polmonare o di tosse grassa;
  • echinacea, un antibiotico naturale sempre valido, in questo caso si può chiedere all’erborista se è preferibile una tintura o una tisana;
  • può essere utile anche la liquirizia per attenuare l’infiammazione;
  • spray alla propoli, si compra in erboristeria;
  • gargarismi con acqua salata, ideali per disinfettare il cavo orale;
  • infuso di malva, lenitivo e sfiammante;
  • tintura madre di Erisimo, antinfiammatoria e antisettica, molto utile contro afonia, faringiti e laringiti.

Rimedi naturali per il raffreddore

Il raffreddore è davvero fastidioso, occhi che lacrimano, starnuti e mal di testa. La causa solitamente è l’arrivo della stagione fredda ma può anche comparire in caso di riniti e allergie ai pollini.

Vediamo che rimedi si possono adoperare:

  • suffumigi, basta prendere un recipiente di acqua bollente e sciogliervi dentro un appropriato olio essenziale che può essere il tea tree, o un olio balsamico;
  • vitamina C, l’ideale non sono soltanto gli agrumi o i kiwi ma anche la tisana di rosa canina;
  • tisana di zenzero e limone, sbucciate un pezzetto di zenzero e fatelo bollire con la scorza di un limone, bere caldo. Ottimo anche contro i sintomi influenzali;
  • assumere un cucchiaino di miele con l’aggiunta di un pizzico di curcuma, però attenzione: se si tratta di raffreddore da pollinosi evitare il miele;
  • balsamo per il petto, si può preparare facilmente con un burro vegetale (cocco o karitè) a cui si aggiungono oli essenziali balsamici, va massaggiato in corrispondenza dei polmoni;
  • peperoncino, da aggiungere a ciò che si cucina, in piccole dosi. Oppure una bella spaghettata aglio, olio e peperoncino.

Rimedi naturali per l’influenza

Il termine influenza è generico, s’intende un malessere che comprende dolori muscolari, febbre, raffreddore, tosse etc. Se la febbre non è alta e parliamo di una lieve influenza possiamo intervenire con i rimedi naturali.

  • echinacea, è un antibiotico naturale che può essere assunto in capsule ma alla fine dell’estate per almeno tre mesi;
  • bevande calde, il brodo di pollo è ideale ma sono anche ottime le tisane a base di aglio e limone o echinacea;
  • riposo, possibilmente al caldo in modo da sudare abbassando così la temperatura;
  • mangiare frutta e verdura ricche di vitamine, soprattutto integrate cibi e tisane ricchi di vitamina C.

Rimedi naturali per la tosse

Sostanzialmente la tosse può essere grassa o secca, in ognuno dei casi è opportuno utilizzare i giusti rimedi. Può essere associata a mal di gola o influenza ma può anche essere causata da stress e nervoso.

  • tintura madre di marrubbio, ottimo mucolitico ed espettorante;
  • tisana alla salvia, mucolitica ed espettorante sempre per tosse grassa;
  • limone e miele, prendere un cucchiaino di miele e spruzzarvi sopra del succo di limone, ideale sia per tosse grassa che secca;
  • sciroppo di ravanello, lavare e tagliare una decina di ravanelli, frullarli con il resto degli ingredienti escluso il miele. Filtrare ed aggiungere il miele. Far bollire il composto per mezz’ora poi farlo freddare, quindi riporlo in una boccetta scura di vetro;
  • sciroppo di cipolle, si tagliano due cipolle a fettine e si dispongono a strati, intervalli di miele e zucchero in un piatto. Si copre con un coperchio ed un peso e si lascia a riposare una notte. Quindi si raccoglie l’acqua delle cipolle con il miele e lo zucchero e si usa come uno sciroppo;
  • miele, rimedio sempre valido meglio se in caramelle;
  • tisana al timo, basta far bollire un cucchiaino di timo essiccato per una decina di minuti, filtrare e bere. Ideale anche contro il mal di gola.

Rimedi naturali per il mal di stomaco

Il mal di stomaco, che comporti gonfiore o bruciore, può esser dovuto a ciò che si mangia ma anche a problematiche quali gastrite e reflusso gastrico. L’ideale è fare un esame per accertare la causa e poi trovare i rimedi più adatti.

  • zenzero, favorisce la digestione e calma i bruciori, tuttavia se soffrite di reflusso evitate;
  • acqua e alloro, antico rimedio siciliano, basta far bollire un paio di foglie in un bricco d’acqua, sgonfia ed aiuta la digestione;
  • succo di mela, un grande alleato contro il bruciore di stomaco;
  • cracker, quando si avverte la sensazione di avere troppi succhi gastrici nello stomaco;
  • camomilla, in caso di spasmi dolorosi;
  • acqua di cottura del riso, è emolliente ed ideale in caso di bruciore;
  • tisana alla menta, anche questo rimedio può non essere indicato in caso di reflusso;
  • mandorle, aiutano a ridurre l’acidità;
  • melissa, molto utile in caso di spasmi dolorosi allo stomaco;
  • tisana all’achillea, non si fa bollire ma si versa un cucchiaino di foglie in acqua calda e si lascia riposare dieci minuti, da bere dopo i pasti;
  • tisana di cumino, ideale contro il bruciore.

Rimedi naturali per la nausea

La nausea solitamente è causata da movimenti su mezzi di locomozione, mal di mare, problemi di stomaco e gravidanza. Nel caso della gravidanza si chiede prima il consiglio del medico e poi si valutano eventuali rimedi naturali.

  • zenzero fresco o candito, masticarne un pezzetto aiuta a contrastare la nausea;
  • masticare una foglia di basilico, un classico rimedio della nonna;
  • olio essenziale di limone, annusarlo può aiutare a calmare lo stomaco;
  • tisana alla menta piperita, soggettiva, non a tutti fa lo stesso effetto;
  • camomilla, sovente ha un effetto calmante;
  • un pezzetto di prugna Umeboshi, si trova in commercio nei negozi che vendono cibo etnico;
  • liquirizia, per alcuni masticarne un pezzetto aiuta a risolvere il problema.

Rimedi naturali per l’eritema solare

Avete preso troppo sole e vi siete scottati, ecco qualche rimedio:

  • gel d’aloe, prendete una foglia togliete la parte verde e spalmate delicatamente il gel sulla zona arrossata;
  • foglie di lattuga, fatele bollire per pochi minuti e poi fatele freddare, quindi poggiatele sulla prte scottata;
  • fette di pomodoro, cetriolo e patata fredde sono anch’esse ideali;
  • oleolito di calendula da massaggiare molto delicatamente oppure oleolito di iperico (attenzione, evitare gli oli essenziali soprattutto se non diluiti in un altro olio vegetale);
  • burro di cocco o di karitè, meglio se messi prima un po’ in frigo a freddare;
  • fette di papaya fredde aiutano a reidratare la parte scottata.

Si ricorda inoltre che i rimedi naturali non devono essere somministrati ai bambini senza il parere del pediatra, né tanto meno vanno somministrati alle donne in gravidanza o allattamento senza il parere del medico. Anche nel caso in cui si soffra di patologie (es. ulcera, colon irritabile) è necessario chiedere il parere del medico.

Rimedi naturali per insonnia

L’insonnia può avere tante cause fra le più comuni vi sono ansia ed agitazione, per calmare questi stati emotivi si può ricorrere alle tisane o ad altri rimedi naturali:

  • tisane rilassanti, luppolo, escolzia, biancospino, valeriana, melissa, maggiorana, papavero, iperico, passiflora;
  • aromaterapia, oli essenziali come lavanda, gelsomino e bergamotto aiutano a calmarsi, riducono stadi depressivi ed ansiosi;
  • un bagno caldo ed una bevanda calda aiuta la distensione ed il relax;
  • fare yoga, una passeggiata in un parco, meditazione, ascoltare musica ayurvedica, leggere sono tutte attività rilassanti;
  • ascoltare rumori rilassanti della natura e fare training autogeno.

Rimedi naturali per l’orzaiolo

Fastidioso, di origine batterica, di solito va via da solo in poco tempo, possiamo alleviarne i fastidi con i rimedi naturali:

  • guardare dentro la bottiglia dell’olio, classico rimedio della nonna;
  • liquidi tiepidi, vanno bene garze imbevute di tè verde, camomilla o malva;
  • infuso di semi di coriandolo, molto utile per attenuare il gonfiore, si applica tiepido. Idem con le foglie di acacia o la curcuma;
  • prenderete due cucchiaini di olio di oliva e versateci due gocce di tea tree, imbevete una garza e poggiate sull’occhio.

Rimedi naturali per gonfiore addominale

Il gonfiore dell’addome può essere dovuto ad una stipi, ad un accumulo di gas o può anche essere di origine nervosa. Ma come ci liberiamo del mal di pancia?

  • tisana al finocchio, ottima per liberarsi dai gas e favorire la digestione;
  • carbone vegetale, anche in questo caso può essere d’aiuto, si acquista in erboristeria;
  • frutta cotta, in alcuni casi può essere utile per liberare un intestino costipato;
  • tisana all’anice, ottima nel caso in cui il gonfiore sia dovuto a digestione lenta;
  • acqua e alloro, basta bollire un paio di foglie di alloro e bere l’infuso filtrato e bere tiepido aiuta a calmare gli spasmi, idem la melissa;
  • massaggiare la pancia per favorire la fuoriuscita dei gas interni.

Rimedi naturali per i dolori  mestruali

Il periodo del ciclo non viene sempre vissuto bene, specie perché nei primi giorni si possono avvertire fastidiosi dolori, ecco qualche rimedio:

  • borsa dell’acqua calda, da mettere sulla pancia per alleviare il dolore;
  • acqua e alloro, basta bollire un paio di foglie di alloro e bere l’infuso filtrato e bere tiepido aiuta a calmare gli spasmi, idem la melissa (servono a placare anche stati ansiosi;
  • tisana di foglie di lampone o se preferite una camomilla;
  • magnesio, in compresse o bustine, attenua i dolori, l’ansia e il nervosismo;
  • massaggi con oli essenziali, molto efficaci quelli con bergamotto, lavanda, maggiorana o camomilla;
  • bagno caldo con essenze profumate rilassanti, aiuta tantissimo a rilassarsi;
  • decotto di sesamo, o di coriandolo da bere al massimo una volta al giorno.

Rimedi naturali per diarrea

Fastidiosa e a volte tenace, se cronica è il caso di parlane con il medico ma se si tratta di episodi estemporanei allora si può provare un rimedio naturale:

  • acqua di cottura del riso, ha un effetto calmante ed astringente;
  • mangiare riso bollito scondito, banane, pane asciutto, patate lesse;
  • bere tè non zuccherato e non troppo caldo;
  • bere succo di limone diluito con poca acqua;
  • bere una tisana alla malva o alla melissa contro gli spasmi.

Rimedi naturali contro la stitichezza

Uno dei principali rimedi naturali per la stitichezza ovviamente è l’alimentazione. Dobbiamo monitorare e rivedere la nostra dieta. Dobbiamo aumentare l’apporto di fibre che possiamo trovare nella frutta come: kiwi, mela con la buccia, pera matura e prugne secche; nella verdura come: cicoria, cime di rapa, puntarelle, carciofi, ortiche, radicchio ed infine nei cereali integrali quali farro, orzo e riso integrale. La verdura non deve necessariamente esser lessata ma anche cotta al vapore o stufata in padella mentre le mele e le pere possono essere consumate anche cotte. L’olio d’oliva è un ottimo alleato e se ne può assumere uno, massimo due cucchiaini al giorno e naturalmente non dimentichiamo il latte e lo yogurt; anche questi alimenti, ripristinando la flora batterica intestinale, stimolano naturalmente l’intestino.

Il limone può essere un alleato contro la stitichezza? Può esserlo, basta spremerne metà in un bicchiere di acqua tiepida da bere, rigorosamente a digiuno, al mattino (si può rendere più gradevole con poco miele) questa bevanda favorisce difatti la regolarità intestinale. Ricordiamo inoltre che occorre bere almeno 2-3 litri d’acqua al giorno e ridurre il consumo di cibi piccanti ed eccessivamente salati. Inoltre, bere al risveglio un bicchiere di acqua tiepida, prima della colazione, aiuta a risvegliare l’intestino ed è un utile rimedio casalingo contro la stitichezza.

Uno dei rimedi naturali per la stitichezza da associare all’alimentazione è ovviamente l’attività fisica. Non servono ore di palestra, basta anche una camminata di mezz’ora al giorno, evitare l’ascensore ed usare le scale e magari un’oretta di corsa almeno tre volte la settimana.

Esistono poi dei rimedi naturali per la stitichezza che coinvolgono la fitoterapia, che riguardano i lassativi che si estraggono dalle piante quali Senna, Fragola, Rabarbaro, liquirizia, malva e psillio. Il psillio è particolarmente indicato perché i semi a contatto con l’acqua si espandono e danno vita ad una sorta di gel lubrificante. Esistono poi delle tisane in commercio a base di malva e liquirizia, molto indicate per la stipsi.

Anche i fiori di Bach e l’aromaterapia vengono in nostro soccorso: per i fiori di Bach possiamo provare Rock water (specie se la nostra stipsi è legata a fattori emotivi) ed Impatiens (per chi vive tutto con troppa fretta e non riesce ad ascoltare i bisogni del proprio corpo) o, nel caso dell’aromaterapia, possiamo effettuare dei massaggi addominali con qualche goccia di Olio essenziale di menta, di camomilla o di basilico.

L’efficacia dei rimedi naturali per combattere la stitichezza varia da persona a persona ecco perché è sempre importante farsi aiutare da uno specialista o dal medico di base.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close