Home » Consigli per la casa » Come pulire le zanzariere: consigli e prodotti da utilizzare
Come pulire le zanzariere: consigli e prodotti da utilizzare. Scopri i nostri consigli per una corretta pulizia della zanzariere, quali prodotti utilizzare e i metodi più efficaci per pulire bene le zanzariere a rullo o plissettate senza smontarle.

Come pulire le zanzariere: consigli e prodotti da utilizzare

Vivere senza zanzariere non è decisamente facile, specie in estate quando non si vogliono avere tra i piedi zampironi, lampade blu e via dicendo. Sono il metodo più efficace contro le zanzare e gli insetti in generale. Come pulire le zanzariere? In questo articolo trovate i consigli e le istruzioni per una corretta pulizia delle zanzariere.

Se si abita in città non si hanno sempre molti problemi con questi animaletti, ma se si vive in campagna sono davvero necessario.

Non è tutto, le zanzariere aiutano ad impedire l’ingresso di buona parte del polline in primavera, di foglie e polvere nelle giornate di vento.

Il modo efficace per far durare le zanzariere a lungo è una buona pulizia periodica e la manutenzione.

Prima di pulirle dobbiamo identificare la tipologia: fissa, mobile o plissettata? Ma soprattutto la rete è in plastica o in alluminio? La prima può essere pulita in vari modi ed è un po’ meno resistente, la seconda dura più a lungo ma non si può pulire con il vapore.

Come pulire le zanzariere: passo per passo

  1. Assicurarsi che la rete sia ferma e ben agganciata, se è possibile avvolgere la rete nel rullo;
  2. Con l’aspirapolvere o con una bomboletta di aria compressa pulire le guide;
  3. Preparare una soluzione di acqua e sapone, che non faccia troppa schiuma e pulire tutte le parti dure, asciugare bene;
  4. La rete in plastica può essere pulita semplicemente con l’acqua e l’aspirapolvere o il vaporizzatore, se è rigida, quella in alluminio con l’aspirapolvere ed un panno in microfibra o va bene anche un piumino;
  5. Per togliere la polvere in modo più delicato possiamo optare per un pennello a setole morbide.

Come pulire una rete anti zanzare plissettata

  1. Radunare il telo lasciando un po’ di spazio tra una piega e l’altra;
  2. Poggiare all’esterno un cartone rigido per facilitare l’operazione di pulizia;
  3. Passare l’aspirapolvere dall’alto in basso.

Come pulire una rete anti zanzare rimovibile

Ne esistono di varie tipologie, con ganci e velcro e con telaio.

Le zanzariere senza telaio possono essere smontate e se la tela è in plastica lavate sotto l’acqua corrente (non a getto forte), quindi asciugate e rimontate. Se la zanzariera è molto sporca metterla a bagno con acqua e aceto oppure un poco di sapone di Marsiglia.

Quelle con il telaio vanno rimosse in modo particolare, secondo le indicazioni di chi le ha montate.

Come pulire una rete anti zanzare

Sono i modelli più comodi ma anche fra i più costosi e bisogna prestare un attimo di attenzione in più.

In primis, passare su tutta la superficie un panno poco umido, per le zone più difficili da spolverare utilizzare un pennello. A questo punto si passa alla pulizia vera e propria (basta un poco di sapone di Marsiglia o per i piatti).

Attenzione sempre, nel caso in cui si tratti di finestre a non premere e a non buttare la polvere sui passanti (eventualmente chiudere la tapparella). Asciugare per bene al termine.

Come pulire le zanzariere: consigli utili

  • Non appoggiarsi mai alla zanzariera durante l’operazione di pulizia;
  • Usare guanti di plastica per preservare le mani dai detersivi;
  • Non usare acqua o vapore sulle reti di metallo e alluminio;
  • Nel caso in cui i telai siano di legno accertarsi che il prodotto sia adatto e non lo rovini;
  • Prestare attenzione nel caso in cui si adoperi una scala per le parti in alto.

Come pulire le zanzariere: domande frequenti

  1. Posso usare lo sgrassatore per la pulizia delle zanzariere? Sì non vi sono particolari controindicazioni e si rivela necessario se la zanzariera in questione si trova magari vicino ai fornelli esposta all’unto ed ai vapori.
  2. Che spugna devo usare per pulire le zanzariere? Una morbida non troppo dura, ancora meglio un panno in microfibra.
  3. Si può usare l’aceto? Se il telaio non è in legno sì, idem per il succo di limone e l’ammoniaca, in caso contrario meglio optare per il sapone di Marsiglia.
  4. L’ammoniaca è necessaria? In caso di telaio in alluminio è consigliata e può rivelarsi utile se ad esempio abbiamo cani che alzano la zampa su una zanzariera che da all’esterno, l’ammoniaca elimina le tracce dell’odore invitando il cane a cercare un altro punto.
  5. Le zanzariere ogni quanto vanno pulite? Ogni volta che si lavano i vetri per comodità, in primavera più di frequente per eliminare il polline.
  6. L’aspirapolvere può aspirare la mia zanzariera? Sì se il telo non è ben teso o ben fermato o se ha il sali e scendi per cui esce con facilità dalle guide. Se il telo inoltre è molto morbido ed in plastica può danneggiarlo.

Come creare un detergente fai da te

Dunque seguendo le istruzioni sopra riportate si possono creare dei detergenti in casa fai da te.

1. Aceto

Versare in uno spruzzino acqua calda ed un bicchiere di aceto di vino bianco. Agitare e spruzzare sulla superficie.

2. Limone

Spremere due o tre limoni, versare in uno spruzzino contente acqua fredda ed utilizzare per sgrassare e deodorare.

3. Ammoniaca

Riempire metà spruzzino di acqua ed un quarto con ammoniaca, evitare l’uso su superfici delicate.

4. Detersivo per i piatti

Prendere uno spruzzino, riempirlo per tre quarti di acqua e aggiungere il sapone per i piatti che si usa di solito. Particolarmente raccomandato per le zanzariere che si trovano in cucina.

5. Sapone di Marsiglia

Si può utilizzare in scaglie o liquido avendo cura di diluirlo bene.

Nessuno ci vieta di aggiungere degli oli essenziali (non sul legno) come ad esempio lavanda o limone, ne bastano tre/quattro gocce.

Voi come le pulite le zanzariere?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close