Home » Farmaci e Integratori » Lexotan®: farmaco contro l’ansia patologica, da usare solo dietro indicazione medica.
Lexotan® (bromazepam): foglietto illustrativo, a cosa serve, prezzo, controindicazioni, effetti collaterali. Scopri a cosa serve Lexotan compresse o gocce, per quali malattie si usa, come assumerlo, la posologia per bambini e adulti, le controindicazioni e gli effetti collaterali del farmaco Lexotan.
Lexotan® (bromazepam - (proprietà dell’immagine: Roche).

Lexotan®: farmaco contro l’ansia patologica, da usare solo dietro indicazione medica.

Lexotan® è un farmaco che riduce l’ansia patologica e le altre manifestazioni della sindrome ansiosa (come l’insonnia). Il farmaco va utilizzato solo sotto controllo medico: il suo uso comporta effetti indesiderati, rischio di dipendenza, e potrebbe aggravare un’eventuale stato di depressione.

GENERALITA’

Forme di somministrazione

  • Compresse: confezione da 20 compresse (da 1,5 mg o 3 mg).
  • Capsule: confezione da 20 capsule (da 1,5 mg o 3 mg o 6 mg).
  • Gocce: flacone da 20 ml, 2,5 mg/ml.

*Principi attivi: Bromazepam.

*Eccipienti (compresse da 1,5 mg): cellulosa microcristallina, lattosio monoidrato, talco, magnesio stearato.

*Eccipienti (compresse da 3 mg): cellulosa microcristallina, lattosio monoidrato, talco, magnesio stearato, ferro ossido rosso (E172).

*Eccipienti (capsule): lattosio monoidrato, amido di mais, talco, magnesio stearato, gelatina, titanio diossido, ferro ossido nero (E172), ferro ossido rosso (E172), ferro ossido giallo (E172).

*Eccipienti (gocce): saccarina, sodio edetato, aroma mora, aroma tutti frutti, acqua depurata, glicole propilenico.

Obbligo di ricetta

Lexotan® è un farmaco acquistabile solo dietro presentazione di ricetta medica.

Prezzi di listino:

  • Lexotan® 20 compresse 1,5 mg, € 5,90;
  • Lexotan® 20 compresse 3 mg, € 7,40;
  • Lexotan® 20 capsule 1,5 mg, € 5,90;
  • Lexotan® 20 capsule 3 mg, € 7,40;
  • Lexotan® 20 capsule 6 mg, € 9,70;
  • Lexotan® 20 ml gocce 2,5 mg/ml, € 8,80.

*La spesa è detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

Rimborsabilità del S.S.N.

Lexotan® non è rimborsato dal S.S.N.

Azienda

Roche Italia S.p.A. – Milano.

(proprietà dell’immagine: Roche)

N.B. Lexotan® non è un medicinale da banco. Solo il medico può decidere l’opportunità di utilizzare questo medicinale, e lo fa scrivendo opportuna ricetta medica in cui evidenzia dosi e tempi di somministrazione. La ricetta medica deve essere presentata al farmacista all’atto dell’acquisto.

La seguente descrizione ha il solo scopo divulgativo e non sostituisce il parere del medico.

DESCRIZIONE

Lexotan® è un farmaco appartenente alla categoria degli ”ansiolitici”, questo medicinale è in grado di ridurre l’ansia ”patologica” e le manifestazioni ad essa correlabili (per es. tensione, insonnia, attacchi di panico, somatizzazioni viscerali); Lexotan® contrasta tutti i sintomi che possono rientrare nel quadro clinico della ”sindrome ansiosa”.

L’ansia è uno stato psichico assolutamente normale a fronte di eventi che temiamo, o anche a seguito di eventi traumatici; è da sottolineare che l’uso di farmaci come Lexotan® deve essere riservato solo ai casi in cui l’ansia sia patologica (cioè eccessiva, o immotivata, o perdurante al di là dell’evento ansiogeno, o comunque disabilitante per l’individuo). Solo il medico può consigliare questo farmaco, che è oltretutto indicato per un trattamento a breve o medio termine: il trattamento prolungato nel tempo può comportare effetti indesiderati notevoli.

Lexotan® contiene il principio attivo Bromazepam (appartenente alla famiglia delle ”benzodiazepine”) ed oltre a ridurre le manifestazioni della sindrome ansiosa ha anche effetto sedativo, rilassante della muscolatura scheletrica ed anticonvulsivante.

Il farmaco è una valida alternativa all’uso dei ”tranquillanti maggiori” (quando il medico lo ritiene adatto), in quanto presenta sicuramente effetti indesiderati meno pesanti ed è meglio tollerato dall’organismo; tuttavia anche Lexotan® presenta effetti avversi (soprattutto negli utilizzi prolungati) e non è privo di controindicazioni (vedi sotto).

Purtroppo Lexotan® (come gli altri farmaci della stessa categoria) è spesso utilizzato impropriamente ed in modo eccessivo; bisogna sottolineare (ancora) che l’uso può essere autorizzato solo da un medico che, inoltre, deve seguire il paziente durante la terapia al fine di tenere sotto controllo la ”risposta individuale”, valutando eventuali variazioni di dosaggio.

Lexotan®, inoltre, procura ”dipendenza” sia fisica che psichica, ed il rischio di abuso è molto alto con conseguente aumento di tutti gli effetti avversi i quali, spesso, sono sottovalutati dal paziente in nome dell’effetto tranquillizzante ricercato; anche la sospensione comporta dei rischi (a causa della dipendenza fisica) e deve avvenire secondo schemi precisi di riduzione dei dosaggi che solo il medico può indicare.

Infine, è da ricordare che Lexotan® è indicato per trattamenti brevi o di media durata; una sindrome ansiosa cronica (molto protratta nel tempo) deve indurre il soggetto a rivolgersi a specialisti della psicologia o della psichiatria, al fine di ricercarne le cause e trovare soluzioni terapeutiche più adatte ai trattamenti di lunga durata; a tale scopo possono essere molto utili anche gli integratori naturali a base di piante medicinali ad azione rilassante (sempre dietro consiglio di un medico o con l’aiuto del farmacista), questi integratori presentano (in genere) effetti indesiderati di minore entità.

LA SUA AZIONE

Lexotan® è un farmaco a base di Bromazepam, questa molecola appartiene alla famiglia delle ”benzodiazepine” ed è ben assorbita dopo somministrazione orale raggiungendo il picco plasmatico entro una o due ore; le proprietà del bromazepam sono di tipo ansiolitico, sedativo, rilassanti della muscolatura scheletrica ed anticonvulsivanti.

Il bromazepam agisce sul sistema GABAergico, cioè sul sistema dell’acido γ-amminobuttirico, questa sostanza è un neurotrasmettitore inibitorio del Sistema Nervoso Centrale e regola anche il tono della muscolatura scheletrica.

Il bromazepam lega il recettore del GABA provocando un aumento dell’effetto inibitorio di questa sostanza, potenziando quindi le sue azioni ansiolitiche, sedative, miorilassanti ed anticonvulsivanti.

UTILIZZO

Lexotan® è formulato in compresse, capsule, o gocce (tutte per uso orale) ed è disponibile in diversi dosaggi.

N.B. I corretti dosaggi devono essere stabiliti da un medico, a seguire si riporta la posologia genericamente consigliata dalla casa produttrice.

  • Lexotan® 1,5 mg (compresse o capsule): 1 o 2 (compresse o capsule) 2 o 3 volte al giorno.
  • Lexotan® 3 mg (compresse o capsule): 1 (compressa o capsula) 2 o 3 volte al giorno.
  • Lexotan® 6 mg (capsule): 1 o 2 capsule 2 o 3 volte al giorno.
  • Lexotan® 2,5 mg/ml (gocce): da 15 a 30 gocce 2-3 volte al giorno.

N.B. ”Lexotan® 6 mg capsule” non dovrebbe essere utilizzato per il solo trattamento dell’insonnia.

Il trattamento deve genericamente cominciare con la minima dose efficace e deve essere il più breve possibile; è importante che il paziente stia sempre sotto controllo medico.

Per il trattamento dell’ansia non si dovrebbe superare un periodo continuativo di 12 settimane (compreso il periodo di sospensione graduale del dosaggio).

Per il trattamento dell’insonnia non si dovrebbe superare un periodo continuativo di 4 settimane (compreso il periodo di sospensione graduale del dosaggio).

POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI

Lexotan® può comportare effetti collaterali, questi compaiono più frequentemente all’inizio della terapia e solitamente scompaiono durante il trattamento:

  • confusione, capogiri, riduzione della vigilanza, sonnolenza, mal di testa;
  • mancanza di coordinazione muscolare nei movimenti (atassia), debolezza muscolare, stanchezza;
  • disturbi emotivi, alterazioni della libido;
  • diplopia (visione doppia degli oggetti);
  • nausea, vomito.

In particolare, le alterazioni della vigilanza (e della coordinazione muscolare) possono predisporre a cadute accidentali con possibilità di traumi (specialmente nelle persone anziane).

Alcuni effetti avversi possono permanere ed altri possono comparire, tra questi sono possibili i seguenti:

  • sedazione, alterazione della concentrazione;
  • depressione (Lexotan® – come tutte le benzodiazepine – può indurre depressione emotiva, o aggravarne lo stato, o alterarne i sintomi);
  • disturbi della memoria (Lexotan® – come tutte le benzodiazepine – può indurre amnesia anterograda, cioè incapacità di memorizzare gli eventi successivi all’assunzione del farmaco);
  • visione offuscata;
  • patologie gastroenteriche, costipazione;
  • ritenzione urinaria, incontinenza;
  • abbassamento della pressione arteriosa;
  • eruzioni cutanee, prurito, orticaria.

Sono possibili reazioni da allergia, ipersensibilità o intolleranza (vedi sotto).

Alcuni esami diagnostici possono essere falsati dall’uso di benzodiazepine: esami della frequenza cardiaca, livelli di transaminasi o fosfatasi alcalina.

Effetti avversi più gravi possono comparire, tra questi si riportano mancanza del respiro diurno o notturno, depressione respiratoria o circolatoria, insufficienza cardiaca, arresto cardiaco.

Effetti avversi rari comprendono alterazioni dei valori epatici, ittero, aumento della bilirubina, aumento della fosfatasi alcalina, riduzione degli elementi cellulari del sangue, alterazioni della secrezione dell’ormone antidiuretico.

Possono comparire anche reazioni paradosse quali irritabilità, aggressività, delirio, incubi, collera, agitazione, irrequietezza, allucinazioni, psicosi, alterazioni comportamentali.

N.B. Qualsiasi effetto indesiderato dovesse comparire deve essere riferito al medico.

N.B. Attenzione: le persone che svolgono lavori che richiedono vigilanza devono essere avvertite (sulla possibilità degli effetti avversi che riguardano la sedazione, l’amnesia, l’alterazione della concentrazione e della coordinazione muscolare).

Tolleranza

Sono possibili fenomeni di ”tolleranza” per cui il farmaco (alle dosi già stabilite) non risulta più efficace, e si rende necessario un aumento del dosaggio; questo, comunque, può essere deciso solo dal medico.

Dipendenza fisica e psichica

Lexotan® comporta sia dipendenza fisica che psichica; nel primo caso il fenomeno è dovuto ad un ”adattamento” di alcuni meccanismi cerebrali alla presenza del farmaco, una eventuale sospensione improvvisa del trattamento comporterà sintomi da astinenza (crisi d’ansia, insonnia, irritabilità, movimenti involontari, tachicardia, tremori, sudorazione, ipersensibilità alla luce o ai suoni o al contatto fisico, confusione, dolori, intorpidimento e formicolio, allucinazioni, crisi epilettiche ed altri ancora).

La dipendenza fisica impone dunque che la sospensione del farmaco avvenga gradualmente, secondo schemi di riduzione posologica definiti dal medico.

La dipendenza psichica dal farmaco si instaura, semplicemente, per il sollievo percepito dal paziente nella riduzione dell’ansia; questo tipo di dipendenza rende più difficile l’accettazione della sospensione del trattamento da parte del paziente, ed è il tipo che più facilmente può portare all’abuso.

Sovradosaggio

Accidentalmente può succedere di assumere una quantità eccessiva di medicinale, oppure può capitare che (per vari motivi) ci sia un maggiore assorbimento del principio attivo; il sovradosaggio può anche essere volontario come conseguenza della dipendenza psichica.

Un sovradosaggio accidentale e moderato, in genere, non è pericoloso; il medico deve comunque essere avvertito, ed i seguenti sintomi sono da tenere sotto controllo:

  • sonnolenza, letargia;
  • mancata coordinazione muscolare;
  • alterata articolazione vocale;
  • movimenti involontari degli occhi;
  • diminuzione della pressione arteriosa;
  • mancanza di riflessi.

Già questi sintomi devono indurre al trattamento d’urgenza; altri sintomi più gravi possono comparire:

  • mancanza del respiro, depressione cardio-respiratoria;
  • raramente coma e decesso.

CONTROINDICAZIONI E CAUTELE

Consiglio

Nessun farmaco (o integratore) deve essere utilizzato dietro consiglio di persone che non siano professionisti sanitari qualificati (per es. farmacisti, medici, biologi, erboristi).

Non utilizzate farmaci (o integratori) dietro consiglio di persone non qualificate, solo perché esse ne hanno avuto giovamento: ognuno di noi è un caso “unico” che può essere valutato solo da un professionista.

Pediatria – Gravidanza – Allattamento

Lexotan® non deve essere assunto dai soggetti di età inferiore ai 18 anni, né dalle donne in gravidanza (a meno che il medico abbia considerato l’uso del farmaco come irrinunciabile).

Lexotan® non deve essere assunto in allattamento.

Malattie in atto o passate

Lexotan® non deve essere assunto nei seguenti casi:

  • ipersensibilità al bromazepam, o agli eccipienti, o (in generale) alle benzodiazepine (vedi sotto);
  • miastenia gravis;
  • grave insufficienza respiratoria, o epatica, o cardiaca;
  • sindrome da apnea notturna;
  • glaucoma;
  • psicosi o gravi forme depressive;
  • stati di intossicazione da farmaci ipnotici, o analgesici, o psicotropi, o alcool;
  • intolleranza al galattosio, deficit di lattasi, malassorbimento di glucosio-galattosio (nel caso di Lexotan® capsule e compresse).

Cautele

Le donne che intendono iniziare una gravidanza (o che sospettino sia già iniziata) devono informare immediatamente il medico.

Particolare cautela deve essere posta nell’uso da parte di persone affette da forme di depressione.

Estrema cautela deve essere osservata nell’uso da parte di persone con storia di abuso di alcool o droghe.

Cautela deve essere posta nell’uso da parte delle seguenti categorie di persone:

  • con insufficienza respiratoria, insufficienza renale, insufficienza epatica;
  • con insufficienza cardiaca, bassa pressione del sangue.

Allergie, ipersensibilità ed intolleranze

Si raccomanda di osservare la composizione insieme al farmacista, sia riguardo i principi attivi sia riguardo gli eccipienti. Non somministrare il prodotto se siete allergici (o ipersensibili, o intolleranti) ad uno dei componenti.

Le manifestazioni allergiche (o di ipersensibilità, o di intolleranza) possono comparire anche per la somministrazione di sostanze che sono SIMILI CHIMICAMENTE a quelle che dovreste evitare. Le persone con tendenza a queste reazioni devono verificare anche la presenza di queste sostanze, insieme al farmacista o al medico.

N.B. Lexotan® deve essere evitato dai pazienti che hanno avuto reazioni a seguito dell’assunzione di altri farmaci contenenti benzodiazepine.

N.B. Lexotan® (capsule o compresse) contiene lattosio, dunque i pazienti che hanno problemi di intolleranza al galattosio (o di deficit di lattasi, o di malassorbimento di glucosio-galattosio) non devono assumere questo medicinale.

INTERAZIONI CON ALTRE SOSTANZE

Lexotan® può interagire con le seguenti categorie di medicinali, o sostanze:

  • altri farmaci deprimenti il Sistema Nervoso Centrale, alcool;
  • antipsicotici, ipnotici, sedativi, analgesici, narcotici, ansiolitici, oppioidi, anestetici;
  • antistaminici sedativi, antiepilettici, alcuni antidepressivi;
  • antitussivi, farmaci deprimenti le funzioni respiratorie;
  • farmaci o sostanze che influenzano gli enzimi epatici, antimicotici azolici, alcuni macrolidi, inibitori delle proteasi;
  • cimetidina, teofilline, amminofilline.

Altri farmaci o integratori possono interagire con Lexotan®, il medico deve essere informato.

CONSIGLI FINALI

Si consiglia di conservare il prodotto ad una temperatura non superiore ai 25°C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

”Lexotan® gocce orali” (dopo la prima apertura) va incontro ad una normale interazione con gli agenti esterni che invalida la data di scadenza; le gocce vanno consumate entro 16 giorni, secondo lo schema posologico indicato dal medico.

N.B. Il prodotto è un medicinale con obbligo di ricetta medica e solo il medico può consigliarlo. Questa descrizione ha avuto il solo scopo divulgativo e non sostituisce il parere medico.

Come per l’utilizzo di qualsiasi prodotto (integratore o farmaco che sia) consiglio SEMPRE di riferire al farmacista, o al medico, eventuali malattie in atto PRIMA dell’acquisto e della somministrazione.


Autore Dr. Livio Chiesa

blank
Dottor Livio Chiesa: Farmacista direttore, autore di testi farmaceutici e fitoterapici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *