Home » Farmaci e Integratori » Benefibra®: integratore per regolarizzare l’intestino naturalmente.
Benefibra®: foglietto illustrativo, generalità, composizione, uso, prezzo, controindicazioni ed effetti collaterali. Scopri per quali malattie si usa Benefibra®, a cosa serve, come si usa, quando non dev'essere usato, le controindicazioni e gli effetti collaterali di Benefibra®.
(proprietà dell'immagine: GSK Consumer Healthcare S.p.A.)

Benefibra®: integratore per regolarizzare l’intestino naturalmente.

Benefibra® è un integratore di fibra utile a regolarizzare la funzione intestinale sia in caso di stitichezza sia in caso di diarrea.

GENERALITA’

Forma di somministrazione:

  • Liquido (confezione da 12 buste da 60 ml).

Composizione: Acqua depurata. Fibra solubile PHGG (Gomma Guar parzialmente idrolizzata) 8,3%. Aroma mela. Stabilizzanti: maltitolo, sorbitolo. Conservanti: potassio sorbato, sodio benzoato. Acidificante: acido citrico. Edulcorante: acesulfame K.

*Contiene sodio e tracce di proteine.

N.B. Sono presenti in commercio altre formulazioni di Benefibra®.

Prezzo di listino:

  • Benefibra® liquido 12 buste, € 12,90.

*E’ un integratore, la spesa non è detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

Azienda:

GSK Consumer Healthcare S.p.A. (MI).

(proprietà dell’immagine: GSK Consumer Healthcare S.p.A.)

DESCRIZIONE

Benefibra® è un integratore di fibra alimentare.

Fibra alimentare

La fibra alimentare deriva da residui di cellule vegetali commestibili ma non digeribili dall’uomo; questi residui sono infatti resistenti ai suoi complessi enzimatici e non vengono assorbiti.

La fibra fa parte dei carboidrati complessi (per la maggior parte) ed è distinta in due tipi: la fibra solubile e quella non solubile.

La fibra solubile si dissolve nell’ambiente acquoso intestinale formando un gel che aumenta la viscosità del contenuto intestinale, ne consegue un rallentamento del transito che produce un effetto costipante (a meno che non sia assunta una grande quantità di acqua nel contempo). Inoltre il gel ha proprietà sequestrante verso particolari sostanze come carboidrati, grassi, sostanze potenzialmente tossiche con riduzione del loro assorbimento (es. riduce l’assorbimento del colesterolo). La fibra solubile è l’unico tipo di fibra in qualche modo alterabile dall’uomo, ma solo nel colon dove avviene la sua fermentazione da parte della flora batterica intestinale; in questo processo vengono prodotti metano, anidride carbonica, acqua, acidi grassi volatili. La fibra solubile stimola, inoltre, la crescita di batteri probiotici (effetto prebiotico) favorendo l’equilibrio della flora intestinale.

La fibra non solubile invece non si dissolve nell’intestino e non gelifica, questa fibra assorbe grandi quantità di acqua aumentando il volume del contenuto intestinale rendendolo più morbido, ne consegue un aumento della velocità di svuotamento intestinale (azione lassativa). Anche questo tipo di fibra riduce l’assorbimento dei nutrienti e delle sostanze potenzialmente tossiche, ma perché l’aumentata velocità del transito diminuisce il loro tempo di contatto con la mucosa intestinale e quindi l’entità dell’assorbimento.

Entrambi i tipi di fibra, inoltre, aumentano il senso di sazietà.

Dieta povera di fibre e Stress

Una dieta povera di fibre alimentari favorisce l’assorbimento di tutte quelle sostanze potenzialmente nocive presenti negli alimenti; altresì altera l’equilibrio della flora batterica intestinale e facilita l’irregolarità intestinale (stitichezza o diarrea).

Stress , ansia, e ritmi di vita frenetici favoriscono anch’essi l’insorgenza di una ipersensibilità intestinale con alterazione del suo equilibrio.

Benefibra®

Il prodotto è un integratore di fibra PHGG (Partially Hydrolyzed Guar Gum) cioè “Gomma Guar Parzialmente Idrolizzata” che, nonostante sia solubile, non gelifica in quanto composta da catene corte e di basso peso molecolare. Benefibra® apporta 5 g di fibre per dose giornaliera.

L’integratore risulta utile quando l’apporto di fibra dagli alimenti non è stato corretto e si avvertono disturbi quali irregolarità intestinale (stitichezza o diarrea), gonfiore e dolore addominale, colon irritabile.

LA SUA AZIONE

Il PHGG (Partially Hydrolyzed Guar Gum) contenuto in Benefibra® è una fibra solubile capace di trattenere acqua a cominciare dal suo transito nell’intestino tenue.

Questa capacità di legare acqua viene mantenuta anche nell’intestino crasso dove, in caso di diarrea, viene sottratta acqua alle feci che vengono così consolidate, in questo modo il PHGG risolve la diarrea. Se invece le feci sono già troppo consolidate (stitichezza) il PHGG cede l’acqua alle stesse, idratandole e favorendo l’evacuazione.

Inoltre il PHGG agisce da prebiotico favorendo lo sviluppo della flora batterica intestinale “buona” a discapito dei germi patogeni.

Nel complesso il PHGG regolarizza il transito intestinale e riduce il gonfiore ed il dolore addominale nei casi di intestino irritabile.

L’azione non è ovviamente rapida come quella di un lassativo o di un antidiarroico ma richiede tempo; Benefibra® va assunto con regolarità.

UTILIZZO

Benefibra® è disponibile nella forma liquida pronta da bere.

Assumere il contenuto di una busta ogni giorno.

Il liquido può essere assunto come tale (il gusto è gradevole: mela verde) oppure con l’aggiunta di acqua o succhi di frutta o yogurt.

Consigli

L’assunzione deve avvenire preferibilmente al mattino.

Si consiglia di assumere il prodotto a cicli di almeno 4 settimane.

L’assunzione di farmaci o di altri integratori dovrebbe avvenire almeno due ore prima (o due ore dopo) l’assunzione di Benefibra® (vedi “interazioni”).

Si raccomanda di non eccedere oltre le dosi ed i tempi di assunzione consigliati: un eccesso di fibre alimentari può ostacolare il normale assorbimento dei nutrienti.

POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI

Benefibra®, assunto correttamente, non presenta effetti indesiderati.

CONTROINDICAZIONI E CAUTELE

Consiglio

Nessun farmaco o integratore deve essere usato dietro consiglio di persone che non siano professionisti sanitari qualificati (farmacisti, medici, biologi, erboristi).

Non utilizzate farmaci o integratori dietro consiglio di persone non qualificate solo perché esse ne hanno avuto giovamento: ognuno di noi è un caso “unico” che può essere valutato solo da un professionista.

Pediatria – Gravidanza – Allattamento

Benefibra® può essere assunto in gravidanza solo dietro consiglio e controllo medico.

Malattie in atto

Benefibra® può essere assunto in caso di diverticolosi o di diabete; nei suddetti casi è comunque preferibile consultare il medico.

Allergie ed ipersensibilità

Si raccomanda di osservare la composizione insieme al farmacista, sia riguardo i contenuti attivi sia riguardo gli eccipienti. Non assumere il prodotto se siete soggetti allergici o ipersensibili ad uno dei componenti.

Si fa notare che, le manifestazioni allergiche e di ipersensibilità, possono comparire anche per l’assunzione di sostanze che sono SIMILI CHIMICAMENTE a quelle che dovreste evitare. Le persone con tendenza a queste reazioni devono quindi verificare anche la presenza di queste sostanze, insieme al farmacista o al medico.

INTERAZIONI CON ALTRE SOSTANZE

L’integratore potrebbe limitare l’assorbimento di qualsiasi farmaco o altro integratore assunto contestualmente; l’assunzione di quest’ultimi dovrebbe avvenire almeno due ore prima (o due ore dopo) l’assunzione di Benefibra®.

In ogni caso, se assumete farmaci o integratori, è bene riferirlo al farmacista o al medico.

CONSIGLI FINALI

Si consiglia di conservare il prodotto ad una temperatura non superiore ai 25°C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata, e di un sano stile di vita.

Come per l’utilizzo di qualsiasi prodotto (integratore o farmaco che sia) consiglio SEMPRE di riferire al farmacista, o al medico, eventuali malattie in atto PRIMA dell’acquisto e dell’assunzione.

Autore Dr. Livio Chiesa

mm

Dottor Livio Chiesa: Farmacista titolare di Parafarmacia privata, con 18 anni di esperienza nel settore farmaceutico, anche come Direttore tecnico. Redattore di testi di divulgazione scientifica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close