sabato, Luglio 20 2024

Gli occhi arrossati sono un disturbo frequente, che può interessare persone di tutte le età e, spesso, può dipendere da un’infiammazione oculare, dovuta a diverse cause. Questa condizione si presente quando i vasi sanguigni presenti sulla sclera si dilatano, conferendo l’aspetto tipico dell’occhio rosso.

Molte volte, tutto torna alla normalità spontaneamente, ma in alcuni casi, possono aggiungersi altri sintomi come prurito, bruciore, dolore agli occhi, problemi di vista, secrezioni, emicrania, sensibilità alla luce, palpebre rosse, etc…

È importante capire subito la causa scatenante del problema e prendersi cura della salute degli occhi.

Quali sono le cause degli occhi arrossati?

Dietro l’arrossamento degli occhi possono esserci una serie di cause, alcune sono facilmente trattabili come: affaticamento oculare, allergie, uso di dispositivi digitali, irritazione esterna.

Altre sono riconducibili a delle patologie che, tra i vari sintomi, presentano anche l’occhio arrossato. Ne citiamo alcune:

Se l’arrossamento degli occhi è accompagnato da altri sintomi devi rivolgerti immediatamente all’oculista, che potrà, con una visita, effettuare una diagnosi e indicare il corretto trattamento.

Approfondiamo meglio le cause più comuni e cosa fare per porre rimedio al fastidio e la rossore.

Occhi rossi al risveglio

Possono manifestarsi a causa di congiuntivite allergica. Oltre al rossore si nota lacrimazione eccessiva, prurito e sensibilità alla luce. Oppure, l’occhio può essere secco, in questo caso si avrà la sensazione di pesantezza oculare e problemi a sollevare le palpebre.

È necessario fare una visita di controllo per escludere patologie più importanti. In caso di secchezza, il disturbo viene gestito con lacrime artificiali o gel oculari, oppure, con gocce specifiche per trattare l’allergia di base.

Occhi rossi con le lenti a contatto

Se indossando le lenti a contatto, gli occhi diventano rossi e bruciano, bisogna toglierle e far respirare l’occhio. Può aiutare l’uso di lacrime artificiali. In ogni caso, si possono provare a cambiare le lenti, ma se il problema persiste, come in precedenza, bisogna sottoporsi a un controllo delle vista.

Occhi arrossati davanti a un display

Se non porti gli occhiali, dovresti, innanzitutto, accertarti di non averne bisogno. Quando si lavora al computer, la distanza dallo schermo deve essere compresa tra i 50 e i 70 cm e la postazione di lavoro deve essere posizionata correttamente rispetto a finestre e fonti di luce. La luce artificiale non deve mai provenire dalle spalle e non deve essere dentro il campo visivo di chi utilizza il pc, per evitare di abbagliarlo.

Altre cause comuni degli occhi arrossati:

Escludendo le patologie oculari, è possibile che gli occhi si arrossino e appesantiscano a causa di altre condizioni, per lo più molto comuni durante la quotidianità:

  • Corpo estraneo nell’occhio come una ciglia o un po’ di polvere
  • Lettura prolungata
  • Esposizione al sole, vento o freddo
  • Poco riposo
  • Permanenza in ambienti molto secchi o con aria condizionata
  • Fumo di sigaretta o fumo prodotto da altre fonti

Rimedi per il rossore degli occhi

Il rimedio più efficace dipende dalla causa scatenante del problema. Come detto in precedenza, in caso di occhio secco è possibile usare gocce lubrificanti, che riducono l’irritazione e idratano l’area.

Se a provocare l’arrossamento è un’allergia, gocce a base di antistaminici, sono il trattamento ad preferire. Prima di utilizzarle è consigliato sempre chiedere al proprio oculista, medico o farmacista di fiducia. In tutti i casi in cui il rossore è dovuto a una patologia, la terapia sarà specifica e indicata dallo specialista, dopo un’attenta valutazione del problema.

Occhi arrossati: rimedi della nonna

Se invece gli occhi sono rossi per stanchezza, eccessivo utilizzo di pc e smartphone, presenza di un corpo estraneo e per tutte le altre cause comuni, puoi provare i rimedi della nonna.

  • Impacchi freddi: utilizza un panno morbido imbevuto d’acqua fredda o una borsa del ghiaccio avvolta in un asciugamano e applicali per qualche minuto sugli occhi.
  • Acqua di rosa: grazie alle sue proprietà lenitive è spesso usata per alleviare gli occhi stanchi e arrossati. Bagna un po’ di cotone e tienilo sugli occhi.
  • Infuso di camomilla: le sue proprietà antinfiammatorie e lenitive la rendono un ottimo rimedio naturale al problema. Prepara una tazza di infuso, lascialo raffreddare e poi applica, sugli occhi, delle palline di cotone imbevute di infuso.
  • Cetriolo: taglia delle fette di cetriolo e mettile in frigorifero per farle raffreddare, poi posizionale sugli occhi chiusi per circa 10-15 minuti.

Ricorda di proteggere sempre i tuoi occhi, usa occhiali da sole durante la giornata, dormi ore sufficienti e, in caso di comparsa di altri sintomi, prenota subito una visita specialistica.

Previous

Eritema solare: cause, sintomi e rimedi naturali per alleviare l'infiammazione

Next

Acqua di rose: proprietà, benefici e a cosa serve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche