martedì, Aprile 16 2024

La febbre è una risposta naturale del corpo a un’infezione o a un’infiammazione. Si manifesta quando la temperatura corporea supera i livelli normali, generalmente intorno ai 36-37°.

In inverno, l’influenza stagionale è frequente, soprattutto nei bambini, che sono più soggetti a colpi di freddo. Il loro sistema immunitario è più debole perché non si è del tutto rafforzato e quindi, è frequente che si ammalino.

La febbre alta però riguarda anche gli adulti, e si può manifestare con una serie di sintomi anche importanti come disidratazione, confusione mentale, difficoltà respiratorie.

Abbassare la febbre, in questi casi, è necessario perché, oltre ad evitare complicazioni, permette di velocizzare la fase di guarigione ed evitare di restare bloccati a letto una settimana.

Ci sono tanti rimedi per far passare la febbre, dai farmaci da banco ai rimedi naturali della nonna.

Come abbassare la febbre alta in modo naturale

C’è da premettere che in presenza di febbre alta è importante sottoporsi a una visita medica per stabilire la causa che ha dato origine al sintomo.

In attesa di avere una diagnosi, è possibile intervenire con alcuni rimedi casalinghi naturali, efficaci nell’abbassare la temperatura corporea.

La prima cosa da fare è quella di reidratarsi, bere acqua permette di ripristinare l’equilibrio idrico-salino, e di alleviare i sintomi influenzali come stanchezza, mal di testa e dolori muscolo-articolari. Inoltre:

  • Indossa abiti leggeri e traspiranti per aiutare il corpo a regolare la temperatura corporea.
  • Applica spugnature con acqua tiepida su tempie, polsi e piedi.
  • Fai un bagno o una doccia tiepida, ed evita l’acqua fredda che potrebbe provocare brividi.
  • Non riscaldare troppo gli ambienti.
  • Evita sbalzi di temperatura.
  • Stare a riposo per dare tempo all’organismo di riprendersi.

È importante che la camera da letto sia fresca, la temperatura ideale è tra i 17 e i 19°C, e l’ambiente deve essere ben areato.

Rimedi della nonna per la febbre

Un rimedio della nonna per sfebbrare è quello di mescolare una parte di aceto di mele con due parti di acqua e fare degli impacchi da applicare su gambe e piedi.

In alternativa, si possono fare con il ghiaccio, avendo cura di non metterlo a contatto diretto con la pelle, ma di avvolgerlo in un panno o usare direttamente una borsa del ghiaccio.

Un occhio di riguardo anche all’alimentazione, preferendo l’assunzione di cibi leggeri e facili da digerire. Inoltre, puoi sfruttare le proprietà di alcune piante medicinali, capaci di aumentare la sudorazione, come: menta, fiori di sambuco e zenzero. Puoi assumerli tramite tisane e infusi caldi.

Come abbassare la febbre con i farmaci

I rimedi naturali contro la febbre possono aiutarti a controllare la temperatura, ma non sempre sono risolutivi.

In tal caso, dovrai ricorrere ad alcuni farmaci da banco specifici, ecco quelli comunemente più utilizzati ed efficaci:

Paracetamolo

Il Paracetaomolo o Tachipirina è un analgesico e antipiretico disponibile senza prescrizione medica. È indicato nel trattamento degli stati febbrili sia negli adulti che nei bambini, e agisce abbassando la febbre in poco tempo. Questo medicinale è considerato sicuro ma può comunque avere controindicazioni ed effetti indesiderati.

Acido acetilsalicilico

L’acido acetilsalicilico o “Aspirina” è un FANS appartenente al gruppo dei salicilati. Questo farmaco viene prescritto per trattare stati dolori di varia natura, oltre che sindromi influenzali, febbre e raffreddamento.

Ibuprofene

L’ Ibuprofene: è un farmaco antinfiammatorio non steroideo, che ha anche azione antipiretica. Può essere impiegato anche per trattare febbre e raffreddore in adulti e bambini, seppur viene usato meno frequentemente degli altri due.

In tutti i casi, è consigliato leggere il foglietto illustrativo e, prima dell’assunzione, chiedere consiglio al medico di fiducia, si quali sono le dosi e le modalità di somministrazione più indicate.

Febbre alta? Lasciale fare il suo corso

La febbre è un meccanismo di difesa che il nostro corpo attiva contro virus che non sopravvivono a temperature oltre i 38°C. Per questa ragione, non necessariamente va affrontata radicalmente, ma è importante lasciare che faccia il suo corso.

Puoi utilizzare i rimedi naturali e gli antipiretici per tenerla sotto controllo, generalmente, si consiglia di agire e di assumere farmaci quando la febbre supera i 38°C e mezzo.

Previous

Acidità di stomaco: cosa mangiare e cibi da evitare, cause, sintomi, rimedi naturali

Next

Dolore al seno: cause, sintomi, cosa fare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti Anche